Moschino approda al Printemps del Louvre

Dopo l’esperienza nel grande magazzino parigino Printemps Haussmann della scorsa estate, Moschino si ripete, ma stavolta al Carrousel du Louvre. È infatti al 99 di rue de Rivoli, dove la catena francese ha inaugurato un negozio nel 2014, che il marchio italiano di lusso del gruppo Aeffe farà scalo fino al 5 novembre, con uno spazio temporaneo dallo spirito insolito.

La griffe italiana fa una sosta al Printemps del Louvre - Moschino

Come arredo, una vecchia roulotte con tende bianche e pois rossi, una comoda sedia a sdraio e un bidone di metallo che funge da tavolino per una radiolina. Da un lato, i vestiti sono presentati su un appendiabiti improvvisato, fatto di un'asta di metallo posizionata tra due scale; dall’altro sono direttamente appesi alla rete che delimita lo spazio del pop-up store. Su un cartello si legge “Mercato delle pulci di Moschino da luglio a novembre”.
 
Il marchio propone una selezione di abbigliamento e accessori delle collezioni pre-autunno e autunno-inverno 2019. Al di fuori di questo corner, è presente anche con degli accessori in vetrina e con dei manichini collocati lungo la scala centrale del negozio.
 
In un comunicato, Moschino spiega che il direttore artistico, Jeremy Scott, si è ispirato per questa installazione “ai famosi mercatini delle pulci di Los Angeles, riconosciuti come tra i più grandi ed eccentrici degli Stati Uniti”.
 
Non è la prima volta che la Città degli Angeli, dove vive dal 2002, ispira lo stilista orginario del Missouri. Lo scorso giugno ha scelto per la quarta volta Los Angeles per farvi sfilare le cruise collection di Moschino, quella femminile per la primavera 2020 e quella maschile per la primavera-estate 2020.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER