×
1 567
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
LABO INTERNATIONAL
Export Business Development Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Manager - Lombardia e Sicilia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · RIMINI
DELL'OGLIO
Senior Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Compliance And Testing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
ww Distribution Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Project Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · SALERNO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
Pubblicità
Pubblicato il
11 ott 2021
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Moncler pensa sempre più in grande con una nuova sede eco-sostenibile

Pubblicato il
11 ott 2021

Niente sembra fermare Moncler. Dopo il successo del suo evento digitale Mondogenius durante la Fashion Week e il recente lancio nel segmento dei profumi, il marchio italiano di piumini di lusso sta aumentando il numero di progetti in cantiere. In particolare ha annunciato l'intenzione di trasferire la sua sede e le attività milanesi, attualmente dislocate in tre diverse sedi, in un nuovo ed unico spazio di 38.000 mq.

La futura sede del gruppo - Moncler


La casa di moda, quotata alla Borsa di Milano, ha siglato un contratto di locazione di 15 anni con Covivio, il gruppo nato nel 2018 dalla fusione della francese Foncière des Régions con l'italiana Beni Stabili, per entrare dal 2024 in un edificio che sarà costruito entro quell’anno. Il futuro palazzo Moncler sarà situato nel nuovo quartiere degli affari denominato Symbiosis, sviluppato dal gruppo franco-italiano su una superficie totale di 126.000 metri quadrati, nell'ambito di un progetto di riqualificazione dell zona sud del capoluogo lombardo.
 
Questa zona di uffici, adiacente alla Fondazione Prada, ospiterà dal 2022 la nuova sede italiana della francese LVMH. Inoltre, proprio dall'altra parte della Fondazione Prada, è in cantiere un altro importante progetto di riqualificazione urbana, la quale ospiterà il Villaggio Olimpico dei Giochi Invernali Milano/Cortina nel 2026, che al termine delle Olimpiadi sarà poi convertito in uffici, che verranno occupati tra gli altri dallo stesso Prada.

La futura sede Moncler sarà all'avanguardia in termini di organizzazione ecologica e del lavoro, in cui “gli spazi di lavoro tradizionali lasceranno spazio a zone ibride di aggregazione”. Come spiega in un comunicato l'amministratore delegato del gruppo, Remo Ruffini: “Durante la pandemia abbiamo compreso che si può lavorare ovunque, ma abbiamo anche compreso che è quando siamo insieme che facciamo la differenza e sprigioniamo tutta la nostra energia”.
 
“Sul totale di 126 mila metri quadri dell’area di Symbiosis, a oggi, sono stati realizzati o sono in corso di realizzazione, più di 100 mila metri quadri, già commercializzati con successo al 96%”, ha dichiarato Alexei Dal Pastro, Amministratore Delegato Italia di Covivio. “Questo ulteriore accordo conferma il dinamismo del mercato uffici a Milano, che ha mostrato di saper fronteggiare la crisi con grande resilienza, e che riceverà nuovo impulso anche dall’importante progetto di rigenerazione dello Scalo di Porta Romana.
 
“Vogliamo ridisegnare l’esperienza lavorativa delle nostre persone in un luogo dove possano esprimere tutto il loro potenziale e dove la creatività e la collaborazione siano di casa. Continueremo ad accogliere e sostenere le esigenze delle nostre persone, offrendo modalità di lavoro flessibili, ma il mio sogno è quello di creare un luogo dove l’energia, il benessere e l’attenzione all’ambiente siano al centro di tutto e dove tutti abbiamo voglia di venire”, prosegue il titolare del gruppo, che è riuscito a costruire un impero partendo da un monoprodotto.
 
Composto da spazi interni studiati per accogliere gruppi di lavoro eterogenei ed inclusivi e per favorire una collaborazione trasversale, con ambienti aperti e arredi ispirati all’atmosfera familiare, l’headquarter Moncler sarà progettato dallo studio di architettura e interior design Antonio Citterio Patricia Viel (ACPV) seguendo i più avanzati criteri di sostenibilità ambientale e benessere, prevedendo l’ottenimento delle certificazioni WELL e LEED. “Per ottenere un alto livello di sostenibilità ambientale, abbiamo progettato un corporate campus con soluzioni architettoniche volte a migliorare l’efficienza termica e a ridurre i consumi di energia”, afferma l’architetto Patricia Viel, co-fondatrice di ACPV. “Oltre all’installazione di pannelli fotovoltaici sul tetto dell’edificio, abbiamo conservato elementi strutturali originali come l’ex ciminiera industriale, trasformandoli in chiave innovativa e sostenibile”.
 
La ciminiera, simbolo dell’antica zona industriale in loco, è stata recentemente risanata e sarà rifunzionalizzata in chiave ecologica per mitigare le condizioni termiche dell’immobile attraverso l’immissione di aria esterna in una “serra bioclimatica” che circonda il perimetro dell’intero edificio. La cisterna attigua all’immobile sarà convertita in un serbatoio di acqua piovana per l’irrigazione del giardino interno.

Il successo del marchio di capispalla nato a Grenoble è stato segnato negli ultimi anni da una strategia di differenziazione sistematica dagli altri marchi, attraverso un'offerta rinnovata e una comunicazione innovativa. Rompendo con le tradizionali sfilate e presentazioni di collezioni, Remo Ruffini ha lanciato il progetto Genius nel gennaio 2018, invitando vari designer a reinterpretare l'universo del marchio attraverso differenti capsule collection.

L'evento Mondogenius è stato seguito da quasi 300 milioni di persone in tutto il mondo - Moncler


Le presentazioni di Genius, realizzate attraverso installazioni di grande impatto sono diventate rapidamente le più seguite delle Fashion Week milanesi. Il 25 settembre, l'etichetta ha fatto un altro passo avanti, proponendo un'esperienza multidimensionale senza precedenti, sia fisica che digitale, prodotta da Milano, New York, Tokyo, Shanghai e Seoul e presentata dalla pop star americana Alicia Keys.
 
L'evento ha ottenuto un successo senza precedenti, con un livello record di engagement, ovvero di coinvolgimento. Infatti ha totalizzato oltre 299 milioni di visualizzazioni in tutto il mondo su più di 30 piattaforme (social network, siti commerciali o di testate mediatiche, ecc.). Soprattutto in Cina, dove sul sito Weibo Moncler ha registrato 74 milioni di visualizzazioni. Sul canale Instagram di Moncler, il video di 60 minuti con gli highlights di Mondogenius è stato visto più di 13,5 milioni di volte.
 
Il marchio continua poi a diversificarsi. Ha appena introdotto sul mercato la sua primissima fragranza per donna e uomo, prodotta in collaborazione con Interparfums. Un profumo commercializzato esclusivamente presso pochi rivenditori in ogni Paese. Un modo per aumentare la visibilità e l'appetibilità del marchio.
 
Moncler prosegue inoltre l’espansione retail. Dopo aver inaugurato a dicembre un flagship store di 1.000 metri quadrati a Parigi sugli Champs-Elysées, ha raddoppiato a Milano con l'apertura di uno spazio di oltre 600 metri quadrati nella prestigiosa e monumentale Galleria Vittorio Emanuele.
 
In termini di vendite, il gruppo, che ha acquisito il marchio Stone Island alla fine del 2020, ha recuperato il proprio livello pre-pandemia nel secondo trimestre. Per l'anno finanziario 2021, gli analisti prevedono un fatturato di 1,95 miliardi di euro e un utile netto di 375 milioni.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.