×
1 612
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · PADOVA
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Emeabottega Veneta - Men's Categories Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Controller
Tempo Indeterminato · TREVISO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Senior Controller & Accountant
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager- Russian Speaker- Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Manager Europe Armani Exchange
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
RETAIL SEARCH SRL
Creative Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Paid Social And Digital Advertising
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager Nord Est Italia
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Addetto Acquisti Tessuti/Accessori/Lavorazioni Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
ANONIMA
Espansionista Rete Franchising
Tempo Indeterminato · VARESE
CONFIDENZIALE
Impiegata/o Commerciale Con Esperienza Nel Settore Calzaturiero
Tempo Indeterminato · VIGONZA
LA RINASCENTE SPA
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Qualitative & Quantitative Research Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Sales Manager - Jewellery
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain - Demand Planning Emea
Tempo Indeterminato · FIRENZE
JIMMY CHOO
Stock Controller Incluse Categorie Protette l. 68/99
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
LUCA FALONI SRL
Full Time - Responsabile Magazzino e Coordinatore Ordini Online
Tempo Indeterminato · BERGAMO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Marketing And Communication Manager - English And French
Tempo Indeterminato ·
Pubblicità
Pubblicato il
7 dic 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Moncler compra Stone Island. Operazione da 1,15 miliardi

Pubblicato il
7 dic 2020

Due pesi massimi dello sportswear di lusso globale, Moncler e Stone Island, uniscono le forze dando vita a un gruppo a trazione italiana destinato a scrivere un nuovo capitolo nella storia della categoria. Un’operazione massiccia da 1,15 miliardi di euro, calcolati sull’intero capitale di Sportswear Company, società madre di Stone Island, che dovrebbe concretizzarsi entro il primo semestre 2021. 

Stone Island


Il progetto di integrazione è regolato da un accordo quadro tra la griffe di Remo Ruffini e gli azionisti di Sportswear Company, posseduta al 50,10% dalla Rivetex dell'imprenditore Carlo Rivetti e al 19,90% da altri soci riconducibili alla famiglia Rivetti, tra cui Alessandro Giliberti, Mattia Riccardi Rivetti, Ginevra Alexandra Shapiro e Pietro Brando Shapiro.

Il corrispettivo per l'acquisto delle azioni verrà versato per cassa da Moncler, ma alla data del closing gli azionisti si sono impegnati a sottoscrivere, per un importo pari al 50% del corrispettivo, 10,7 milioni di euro di azioni Moncler di nuova emissione valutate in 37,51 euro per azione. Nell’accordo è inoltre previsto che tutte le azioni Moncler ricevute saranno trasferite a Ruffini Partecipazioni Srl, società interamente controllata da Remo Ruffini, che attualmente detiene una quota del 22,5% del capitale di Moncler. L'ingresso degli azionisti avverrà senza determinare l'attivazione di un'offerta pubblica di acquisto obbligatoria. 

Nell’operazione è coinvolta anche Temasek Holdings, proprietaria tramite un veicolo di investimento del restante 30% del capitale di Sportswear Company. La società internazionale basata a Singapore potrà decidere se, e in quale misura, sottoscrivere azioni Moncler di nuova emissione nei limiti del 50% del corrispettivo in denaro ricevuto. Nel caso in cui esprima la preferenza per un corrispettivo solo in cassa, l’esborso per Moncler sarà di 748 milioni di euro. Diversamente, potrà sottoscrivere fino a un massimo di 4,6 milioni di azioni, sempre al prezzo unitario di 37,51 euro.

Temasek, che detiene una partecipazione anche in Moncler, sia direttamente che tramite Ruffini Partecipazioni, ha fatto sapere di essere favorevole all'aggregazione e alla logica che ne sta alla base. Sul via libera all’integrazione peserà anche il parare delle autorità antitrust. Ad operazione conclusa, il patron di Stone Island, Carlo Rivetti, entrerà a far parte del CdA di Moncler. La griffe di Remo Ruffini ha avuto come advisor finanziari Citigroup e Cornelli Gabelli e Associati, mentre Stone Island è stato assistito da Rothschild.

"Ho sempre lavorato per costruire un marchio forte dove l'unicità e la vicinanza al consumatore sono state le pietre angolari di uno sviluppo sempre al di là delle tendenze e delle convenzioni. Condividere la stessa visione ci porta oggi ad unire le forze con Stone Island per scrivere insieme il nostro futuro", commenta Remo Ruffini, presidente e amministratore delegato Moncler.
 
Moncler, insieme a Stone Island, “offrirà alle nuove generazioni un nuovo concetto di lusso, lontano dagli stereotipi tradizionali in cui i giovani non si riconoscono più. Crediamo in un universo aperto e impegnato, che prospera di comunità, esperienze e scambi culturali, dove la comunicazione è sempre interazione e dove l'aspirazione va oltre il possesso per diventare ‘parte di’ e ‘appartenenza'”, aggiunge Ruffini.
 
L’intesa guiderà la crescita della label di Sportswear Company in primis nei mercati americani e asiatici e nel canale Direct-to-consumer, anche in ottica green, punti di forza di Moncler. Nonostante il difficile contesto economico innescato dalla pandemia, Stone Island è cresciuto dell’1% nel 2020 a 240 milioni di euro di ricavi, trainati da wholesale (78%) ed Europa (Italia inclusa), che incide sull’80% delle vendite globali. Moncler ha chiuso l’esercizio 2019 a 1,628 miliardi di euro di fatturato, generato per il 77% dal canale retail.

È “l'inizio di un percorso che aiuterà il nostro marchio a raggiungere il suo pieno potenziale, mantenendo la sua forte identità di marca e continuando a coltivare la sua cultura di ricerca e sperimentazione”, commenta Carlo Rivetti. “La nostra sede di Ravarino rimarrà il cuore pulsante del marchio e un centro di eccellenza che verrà ulteriormente valorizzato e il mio team ed io continueremo, nei nostri ruoli attuali, a fare quello che facciamo con grande passione da molti anni”.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.