Modaprima, Pitti Immagine esce dall'organizzazione del salone

Dopo 13 anni Pitti Immagine comunica di cessare l'esperienza con Modaprima, fiera che da alcuni anni è stata trasferita da Milano a Firenze. La gestione del marchio torna quindi a Efima, ente che ne è proprietario.

Un momento di business a Modaprima - Pitti Immagine

"Credo che abbiamo lavorato molto bene per alcuni anni”, ha dichiarato Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine, “portando Modaprima a un volume e a un posizionamento da vero salone internazionale, secondo gli obiettivi che avevamo concordato con Efima e con Sistema Moda Italia, ma nel frattempo, soprattutto nelle ultime stagioni, il mercato è molto cambiato e con esso le strategie delle aziende espositrici con le quali abbiamo sempre condiviso formule e programmi".

Ecco dunque che Pitti non ha rinnovato con Efima il contratto di gestione per l'organizzazione del salone Modaprima, dedicato alle collezioni di moda pronta per la grande distribuzione internazionale di qualità.

"Lavorare al servizio del sistema moda italiano e, insieme, dei migliori compratori internazionali è la stella polare della politica di Pitti Immagine”, ha proseguito Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine, “ma l'attuale formula del salone non riesce più a rispondere né all'uno né all'altro di questi obiettivi, visto che la maggior parte delle imprese del pronto moda tendono a presentarsi direttamente al mercato, senza mediazioni e senza spostamenti dal cuore delle aree produttive. Ci sono seri motivi di efficienza economica, temporale e logistica dietro queste scelte, che rispettiamo totalmente. Per questo chiudiamo la nostra esperienza con la massima serenità e soprattutto esprimendo la nostra gratitudine verso chi ci ha dato fiducia in questi anni".

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Moda - AltroSaloni / fiere
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER