Moda sostenibile: Livia Firth assegna l’etichetta Green Carpet Challenge al marchio Osklen

L’eco-attivista Livia Firth ha assegnato ad Osklen, marchio di moda trendy e sostenibile guidato dal designer brasiliano Oskar Metsavaht, l’etichetta Green Carpet Challenge per il rivoluzionario utilizzo della pelle di pesce Pirarucu nelle sue collezioni d’abbigliamento.

Livia Firth ha assegnato al marchio Osklen la label Green Carpet Challenge

Livia Firth, cofondatrice e direttrice creativa di Eco Age, ha anche promesso che la collezione Green Carpet di John Galliano per Maison Margiela sarà presentata a Parigi il prossimo autunno. Eco Age, Maison Margiela e LuisaViaRoma, il più grande sito di e-commerce indipendente italiano, hanno annunciato congiuntamente il rinvio della sfilata della collezione ‘verde’ di John Galliano, solo cinque giorni prima della data prevista, il 3 luglio all’ambasciata della Gran Bretagna, durante la Settimana dell’Alta Moda di Parigi.
 
“Non preoccupatevi, è solo uno spostamento. La collezione sfilerà sicuramente in settembre, durante la prossima stagione di prêt-à-porter. John e Maison Margiela riusciranno a farlo succedere”, ha dichiarato Livia Firth a FashionNetwork.com ad una cerimonia in onore di Oskar Metsavaht e del suo marchio Osklen al “Les Jardins du Faubourg”, un nuovo boutique hotel a due passi dall'ambasciata.
 
Livia Firth, romana, che fa Giuggioli di cognome, è la moglie dell’attore inglese Colin Firth dal 1997, è una produttrice cinematografica ed è impegnata anche nella realizzazione di documentari, oltre ad essere colei che ha lanciato il movimento Green Carpet. La Firth ha consegnato il premio ad Oskar Metsavaht durante un pranzo alla presenza dell'attore francese Vincent Cassel, caro amico del designer brasiliano, che vive anche lui a Rio.
 
“In Brasile, ci sono poche persone migliori e più cool di Oskar”, ha assicurato un magrissimo Vincent Cassel, che parla un fluente portoghese-brasiliano. Cassel ha recentemente interpretato una campagna pubblicitaria per gli occhiali da sole Vuarnet fotografato sul tetto del “Janeiro”, il nuovo boutique hotel di Leblon, costruito direttamente sulla spiaggia di Ipanema e ristrutturato da Oskar, come tutti lo chiamano in Brasile.
 
Da oltre un decennio, Osklen si staglia come un pioniere della moda sostenibile, creando prodotti di moda con materiali innovativi ed ecologici. In particolare, vanno messe in risalto le sneaker create con pelle di pesce Pirarucu dell'Amazzonia, riciclata a partire da rifiuti dell'industria alimentare. Sostituendo l'energia diesel inquinante con l'energia solare, le comunità forestali amazzoniche dispongono di una fonte pulita d’energia per trattare le pelli di pesce, creare posti di lavoro ed entrare nella catena di fornitura della moda globale utilizzando un materiale in passato considerato come un rifiuto, e che in precedenza provocava anche un inquinamento biologico.

“Pochi marchi di moda hanno fatto tanto per l’ambiente quanto Osklen”, ha affermato Livia Firth di fronte a un pubblico alla moda di giornalisti del mondo fashion. Oskar è arrivato a Parigi direttamente dal nord dell'Amazzonia, il torace ancora ricoperto da tatuaggi di inchiostro vegetale, dipinti su di lui ad una cerimonia annuale delle popolazioni autoctone. La regione sta soffrendo sempre più per le politiche del nuovo governo di estrema destra di Jair Bolsonaro, che ha dato via libera al disboscamento e allo sfruttamento agricolo e minerario indiscriminato della zona, causando così un'accelerazione esponenziale della deforestazione.
 
“È per questo motivo che ero là. L'Amazzonia è il polmone del mondo e deve essere protetta”, ha detto Oskar Metsavaht, il cui stesso petto testimonia il suo impegno per questa causa.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Creazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER