Moda etica e sostenibile alla Venice Fashion Week 2018

Giovedì prossimo al via la “Venice Fashion Week 2018”. Sfilate di designer emergenti e brand Made in Italy, ospiti internazionali, mostre, un convegno, eventi e cocktail terranno banco tra palazzi e vie della moda a Venezia dal 18 al 27 ottobre. Sostenibile e aperta a tutti, la fashion week veneziana promuoverà l'alto artigianato e i talenti del territorio, sensibilizzerà l'attenzione sui temi attuali della moda etica, rivelerà il lato contemporaneo delle sartorie veneziane e accenderà i riflettori su progetti nati dalla collaborazione tra gli antichi saperi delle aziende storiche e la visione del futuro di designer contemporanei.

Si terrà dal 18 al 27 Ottobre la Venice Fashion Week 2018 - veneziadavivere.com - Photo: Rossana Viola
 
Venice Fashion Week è anche una grande ricerca sulla moda e sull'artigianato a Venezia e dopo le sfilate si inviteranno i presenti alla scoperta di sartorie, botteghe artigiane, boutique innovative e prodotti unici, in un territorio produttivo dove l'artigianato contemporaneo è il nuovo lusso. Con eventi e sfilate tutti i giorni, Venice Fashion Week inizierà giovedì 18 ottobre alle 11:30 con “Apart. Preserve, Innovate”, una mostra di abiti contemporanei realizzati dalle più antiche sartorie veneziane, creata dalla designer Daniela Giacometti all'Hotel Londra Palace, e con la sfilata di Fabiana Filippi, l'azienda con il più basso impatto ambientale d'Italia, per iniziare subito con i temi della manifestazione: alto artigianato per una moda etica e sostenibile.
 
La moda come progetto di inclusione andrà in scena venerdì 19 ottobre alle ore 19: la casa del lusso veneziano T Fondaco dei Tedeschi presenta la sfilata della collezione Banco Lotto n. 10, realizzata dalle carcerate della casa di reclusione femminile di Venezia. Anche sabato 20 in Piazza San Marco alle ore 12 si parlerà di moda etica con il “Progetto Quid” di Anna Fiscale, mentre nel pomeriggio il pigiama party del brand fiorentino Veraroad presenterà in un palazzo veneziano del Settecento anche una collaborazione con il prezioso merletto di Burano.
 
Domenica 21 ottobre il brand veneziano V73 presenterà le nuove borse artigianali a palazzo, e inizieranno gli aperitivi con i designer e i cocktail nelle più belle boutique di ricerca veneziane. La settimana delle sfilate riprenderà martedì 23 ottobre allo Splendid Venice Hotel con i Tabarri di Sandro Zara, il creativo che ha rilanciato questo iconico capo sartoriale nel mondo della moda. L'artigianato nel suo aspetto più espressivo caratterizzerà i designer di mercoledì 24 ottobre. Scegliendo Venezia e le stanze affrescate di Palazzo Marin ci sarà per la sua prima assoluta Davii, brand emergente del brasiliano Fabiano Fernandes Dos Santos, con drappeggi e plissettature per tessuti fluidi e pezzi unici costruiti a mano.
 
La sera The Gritti Palace Hotel presenterà i veneziani Arnoldo e Battois, creativi che hanno calcato le passerelle internazionali e che hanno sfilato davanti a Carla Sozzani e Anna Wintour per Who's on Next di AltaRoma e Vogue Italia. Giovedì 25 ottobre si parlerà di moda etica e sostenibile a Ca' Sagredo Hotel con un convegno che vedrà confrontarsi i più importanti artigiani veneziani, designer e istituzioni, e con la sfilata delle aziende green Imama Project e Poethica.
 
Venerdì 26 ottobre è il turno dell'emergente Michela Gaiofatto a Palazzo Barbarigo sul Canal Grande, mentre sabato sarà come sempre una festa dal mattino a sera inoltrata: una passeggiata con gli Instagramer alla scoperta degli atelier aperti, e ancora cocktail e sfilate e uno show di droni a T Fondaco dei Tedeschi.

Copyright © 2018 AdnKronos. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Sfilate
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER