×
642
Fashion Jobs
KERING FASHION OPERATIONS S.R.L.
Balenciaga Rtw Engineering Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Head of Design
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Regional Manager France
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Regional Manager France
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Regional Manager France
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Impiegato/a Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
SYNERGIE ITALIA
Senior Export Manager - Vendite - International Account
Tempo Indeterminato · BIELLA
FOURCORNERS
Sales Manager South Europe
Tempo Indeterminato · MILAN
CONFIDENZIALE
District Manager Nord Est
Tempo Indeterminato · VENEZIA
UMANA SPA
Responsabile Della Logistica
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Responsabile di Produzione Maglieria Jersey
Tempo Indeterminato · VARESE
EXPERIS S.R.L.
Senior Product Manager Haircare&Cosmetics
Tempo Indeterminato · PADOVA
EXPERIS S.R.L.
Real Estate Manager - Premium Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
E-Commerce & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · MILAN
ADECCO ITALIA SPA
Resposabile Amministrativo/a Settore Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
C.P. COMPANY
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
Direttore Supply Chain
Tempo Indeterminato · PADOVA
CONFIDENZIALE
Area Manager Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale Export Russian Speaker - Azienda Moda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Emea Retail Security Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO

Moda: Confindustria Toscana Nord lancia il Patto di filiera "anti-coronavirus"

Pubblicato il
18 mar 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

In questo periodo di emergenza, Andrea Cavicchi, Presidente della Sezione Moda di Confindustria Toscana Nord, si è fatto promotore di un patto tra le imprese volto nell’immediato a preservare la filiera del comparto, ma che pensa anche alle potenziali problematiche post pandemia, proponendo un “Tavolo post-emergenza Covid-19”.

Andrea Cavicchi, Presidente della Sezione Moda di Confindustria Toscana Nord

 
Il sistema moda dell'area Prato-Pistoia-Lucca conta su 7.300 imprese e oltre 43.000 addetti dei settori tessile, abbigliamento e calzature, per un export totale di circa 2,7 miliardi di euro. Le imprese associate a Confindustria Toscana Nord sono il 5% del totale, ma rappresentano circa il 70% del fatturato.  
 
“Il nostro territorio presenta una filiera produttiva composta da tantissime aziende di micro, piccole e medie dimensioni, molte artigianali e a conduzione familiare, con lavorazioni anche molto diverse tra loro”, ha spiegato Andrea Cavicchi a FashionNetwork.com. “La situazione attuale avrà un impatto immediato in termini di chiusure, per quelle realtà in cui un dipendente o anche un esterno in contatto con l’azienda dovesse risultare positivo al virus, o per quelle imprese che, per tipologia di produzione, si rendono conto di non potersi adeguare alle norme di sicurezza. Per questo motivo abbiamo deciso di promuovere un patto di solidarietà che abbia le sue basi sui concetti di unità di distretto, di collaborazione e di correttezza, per salvaguardare le realtà più colpite”.

In termini di azioni concrete, il patto potrebbe riguardare ad esempio lo scambio di materie prime tra le aziende o il fatto che un’impresa svolga in contro terzi, e a costi particolari, il lavoro di un’altra impresa costretta alla chiusura. La correttezza si potrà concretizzare invece nel non approfittare dello stop di una delle realtà del distretto per sottrarle i clienti.
 
“In un solo giorno, 50 imprenditori, su circa 400 aziende associate, hanno risposto positivamente al nostro invito. Il mio appello è aperto anche ad altri distretti e ad altre categorie, Confartigianato ha già dato la propria disponibilità a condividere gli obiettivi del Patto”, prosegue Cavicchi. “Ma pensare solo all’immediato non basta, a mio avviso la vera crisi arriverà in seguito, in termini ad esempio di mancati pagamenti da parte dei clienti”.
 
Per questo motivo il Presidente auspica la creazione di un Tavolo di crisi permanente, che veda la partecipazione delle imprese, delle istituzioni e degli Istituti di credito per la creazione di progetti di filiera volti a superare le criticità legate all’epidemia, ma anche quelle già esistenti, come la necessità di maggiore innovazione e internazionalizzazione.
 
“Abbiamo attraversato diverse crisi di tipo economico, come quelle del 2001 e del 2008, ma oggi siamo di fronte a una situazione diversa, completamente nuova, per cui è davvero difficile prevederne le conseguenze”, conclude Cavicchi. “Volendo dare un messaggio positivo, potrebbe anche essere una scossa utile per abbandonare certe esasperazioni del nostro settore, come i consumi eccessivi, e per cominciare a fare davvero Sistema”.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.