×
1 174
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 lug 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Moda circolare: Isko realizza un processo che separa cotone e poliestere

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
7 lug 2021

Lo specialista del denim Isko annuncia un accordo di licenza con l'Hong Kong Research Institute of Textiles and Apparel (Hkrita), la cui “Green Machine” permetterebbe di separare cotone e poliestere. Un passaggio complesso, ma preliminare all’implementazione di una reale circolarità nel settore della moda.

Il processo è basato solo per il 5% su sostanze chimiche, che per di più sono biodegradabili - HKRITA


Attraverso questa partnership, l'azienda intende porre le basi per una futura offerta di materiali riciclati al 100%. La Green Machine è ancora in una fase pilota del proprio sviluppo, alla quale Isko ora intende contribuire, in un momento in cui l'azienda sta sviluppando tessuti certificati GRS (Global Recycle Standard) composti per oltre il 50% da materiali riciclati.
 
La Green Machine si basa su un metodo di trattamento idrotermico che permette di sciogliere il cotone in polvere di cellulosa, quindi la separa dalle fibre di poliestere presenti nei tessuti misti, lasciandole intatte al 98%. Il dispositivo sarebbe efficace in sole due ore, offrendo così la possibilità di uno sfruttamento di massa. E, oltre all'acqua e al calore, il procedimento utilizza solo il 5% di sostanze chimiche, per di più “verdi e biodegradabili”.

“La Green Machine è una tecnologia di riciclaggio rivoluzionaria. Vedere questo progetto diventare commercialmente fattibile nella realtà è meraviglioso”, ha affermato Edwin Keh, amministratore delegato di Hkrita. Una struttura supportata dalla Fondazione H&M, che lo scorso anno ha siglato un accordo con il fornitore tessile indonesiano Kahatex. “Il nostro investimento in questa nuova tecnologia costituisce un nuovo passo verso la nostra visione di circolarità totale”, afferma il CEO di Isko, Fatih Konukoglu.

 


Il riciclo del poliestere è particolarmente strategico in quanto nel 2019 ha rappresentato ben il 52,6% dei tessuti prodotti nel mondo, nettamente davanti al cotone (23,3%). Del 57,7% di tonnellate di poliestere prodotte, solo il 14% proveniva dal riciclo. Con anche una flessione del poliestere riciclato causata dal divieto di esportare vari tipi di rifiuti in Cina, tra cui il PET (principalmente bottiglie di plastica), ampiamente utilizzato nell'industria del riciclaggio.
 
Ma il riutilizzo del poliestere non è il solo ed unico orizzonte per l'odierna industria della moda. L'organizzazione Fashion for Good, che riunisce gruppi di moda come Adidas, C&A, Kering, Otto Group e PVH Corp, ha annunciato un'iniziativa collettiva attorno ai poliidrossialcanoati (o fibre PHA). Vale a dire un poliestere biodegradabile.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.