×
1 293
Fashion Jobs
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
STAFF INTERNATIONAL
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · NOVENTA VICENTINA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
ISAIA E ISAIA
Information Technology Business Analyst
Tempo Indeterminato · CASALNUOVO DI NAPOLI
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager - Arredamento
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager- Arredamento
Tempo Indeterminato · BRESCIA
RANDSTAD ITALIA
Sales Manager Usa
Tempo Indeterminato · COMO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
29 nov 2022
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Miu Miu top brand del 2022 per Lyst; anche Diesel, Coperni, Birkenstock vanno a segno

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
29 nov 2022

Con dicembre che incombe, il portale di moda di lusso Lyst ha esaminato le tendenze del 2022 e il suo rapporto “Year in Fashion” ha indicato in Miu Miu il marchio dell'anno.

Miu Miu - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


Con le ricerche per i prodotti del brand italiano in aumento del 49% su Lyst rispetto al 2021 (grazie ad articoli come la minigonna e le ballerine), la percentuale di crescita rappresenta sia una testimonianza della forza del marchio sia del cambiamento di rotta che ha caratterizzato il suo proprietario Prada negli anni più recenti.
 
Poi Lyst ha assegnato a Diesel il titolo di logo dell'anno grazie al simbolo 1DR, che ha avuto un impatto maggiore di quanto ci si potesse aspettare, tanto da aiutare Diesel ad entrare per la prima volta nel Lyst Index al numero 15, mentre a giugno la borsa “1DR” è diventata l'accessorio più ricercato, con un aumento delle ricerche del 248%.

Nella classifica non appaiono però solamente prodotti d’alta gamma, visto che la scarpa dell'anno sono gli zoccoli “Boston” di Birkenstock, i quali hanno visto aumentare le ricerche del 593% nel primo semestre, con “la clog che è diventata la scarpa che definisce l'era della moda post-pandemia”, ha affermato Lyst.
 
La classifica per la borsa dell'anno segna un altro successo per Prada. Un primato che fa riferimento al suo heritage grazie alla mini borsa “Re-nylon Re-edition 2000”, che è l'articolo più ricercato del marchio. Quest'estate, le ricerche per tale modello sono aumentate del 131% e la sua popolarità è aumentata vertiginosamente su TikTok. “Grazie alla sua estetica anni '90 vicina alla Gen Z, l'hashtag #pradanylonbag ha generato oltre 4,2 milioni di visualizzazioni”, ha affermato Lyst.

Altri brand che hanno avuto un impatto includono Lacoste, che Lyst ha insignito del titolo di ‘momento di moda digitale dell'anno’ grazie alla sua collaborazione con Minecraft di marzo. La domanda per la collezione di 30 pezzi è aumentata del 1.011% dopo la sua uscita.
 
E parlando di collaborazioni, la migliore dell'anno è stata Jacquemus x Nike. Ci sono state oltre 50.000 ricerche nelle 24 ore successive all'annuncio della co-lab, tanto che il risultato di questa partnership è andato esaurito in pochi minuti. Anche le ricerche di Jacquemus sono aumentate.

Momenti inaspettati

Contemporaneamente, Coperni si è garantito il titolo di ‘momento virale’ con il suo vestito di vernice spray davvero “inatteso” che è diventato virale su TikTok. Nei giorni successivi alla propria sfilata, Coperni ha registrato uno “sbalorditivo” aumento delle ricerche del 3.000%, rendendolo il marchio più cercato della moda in un mese.

Anche Marc Jacobs ha ottenuto un notevole impatto attraverso l'estetica TikTok di “Weird Girl” che “offusca i confini tra le tendenze e offre una nuova interpretazione del massimalismo”. Tutto legato al lancio della linea di moda “Heaven” di Marc Jacobs: le ricerche sono aumentate del 376% a giugno dopo che Kendall Jenner ha indossato uno dei suoi abiti. L'estetica capitalizza la nostalgia per gli anni '90.

Lyst ha poi assegnato al piccione stampato in 3D di JW Anderson il titolo di ‘momento strano e meraviglioso dell'anno’. Al prezzo di 890 dollari, l'accessorio ora viene fornito con una lista d'attesa ed è diventato il prodotto più visto del marchio su Lyst.

Coperni - Primavera-Estate 2023 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


Nonostante i suoi attuali problemi, anche Balenciaga ha avuto un momento top ed è stato insignito del riconoscimento di ‘sfilata di moda dell'anno’ per la presentazione della sua offerta di Haute Couture. Nelle 24 ore successive allo show, le ricerche online della maison sono aumentate del 525%.

Lyst ha anche sottolineato quali marchi siano da tenere d'occhio per il 2023, indicando in Luar, Amesh e Mônot le stelle nascenti. Le ricerche di Luar sono aumentate del 59% su base annua e la domanda per la sua borsa “Ana” è cresciuta del 106%. Le ricerche di Amesh sono aumentate del 44% nel 2022 e del 109% nell'ultimo mese. E le ricerche per Mônot hanno sperimentato un incremento del 43%.

L'impatto delle celebrità

Lyst ha poi rilevato che la tendenza principale è stata il Barbiecore. “Porta d'accesso all'ossessione del 2022 per il rosa acceso, l'iconica bambola - insieme all'estetica Barbiecore - ha sviluppato una straordinaria capacità di cambiare le tendenze del retail”, ha spiegato il portale. “Dopo che le foto di una Margot Robbie vestita di rosa sono emerse a giugno, le ricerche di tutto ciò che è rosa sono salite alle stelle del +416%”.

In effetti, il potere delle celebrità/influencer è generalmente rimbalzato dopo la pandemia.

La maggiore power dresser, ovvero colei che ha avuto più influenza nel vestire, è stata Bella Hadid. I suoi abiti hanno generato un aumento delle ricerche del 1.900%. La top model ha trainato le ricerche di corsetti (+70%) e pantaloni cargo (+56%) e ha fatto esaurire immediatamente gli stivali ultra mini con plateau di Ugg a settembre. In sole 24 ore, le ricerche per quell’articolo sono aumentate del +152%.

L'astro nascente dell'anno è Sydney Sweeney. È diventata una delle preferite sia dai fan della moda che dai marchi, indossando capi di etichette come Reformation, Rodarte, Saint Laurent, Rokh, Balmain e Tom Ford. Le ricerche per “abito Prada nero” sono aumentate del 35% dopo che ha indossato un abito della label per ricevere il premio The Rising Star a Cannes ad aprile.

Ma il ‘momento red carpet’ in assoluto per il 2022 è tutto di Kim Kardashian al Met Gala con l'abito “Happy Birthday, Mr President” di Bob Mackie per Marilyn Monroe. Nelle due settimane successive, le ricerche di Bob Mackie sono aumentate del 456%.
 
Infine, Lyst ha indicato che il ‘momento stilistico top sullo schermo’ è stato quello di Elizabeth Debicki nei panni della principessa Diana in The Crown. Con oltre 101,7 milioni di visualizzazioni per i video taggati con #revengedress su TikTok, la serie “ha presentato la principessa Diana come icona della moda a un'intera nuova generazione”.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.