Milano Unica apre il 10 luglio con focus sulla sostenibilità

Dal 10 al 12 luglio, alla Fiera di Rho, torna protagonista il salone del tessile Milano Unica con 475 aziende che presenteranno le novità per l’autunno/inverno 2019-20, in aumento del 4% rispetto all’edizione di luglio 2017 (+21% gli espositori europei, passati da 71 a 86). Con i 45 espositori degli Osservatori Giappone e Corea sul tessile di alta gamma asiatico e i 90 di Origin Passion & Beliefs, che si svolgono in contemporanea all’interno di Milano Unica, saranno oltre 600 le aziende totali.

Milano Unica

Anche questa edizione vedrà un focus sulla sostenibilità, protagonista della cerimonia inaugurale della manifestazione con una tavola rotonda a tema “Is our future sustainable?”, che vedrà tra gli interventi quelli del Presidente di Milano Unica Ercole Botto Poala, di Andrea Crespi (presidente Comitato Sostenibilità, Smi-Sistema Moda Italia), di Marino Vago (presidente Smi) e di Carlo Capasa (Presidente CNMI).

Realizzato per la prima volta durante l’edizione di Milano Unica di febbraio 2018, con una sezione speciale dedicata alla Sostenibilità all’interno dell’Area Tendenze cui avevano aderito 50 aziende, il progetto è cresciuto, arrivando a coinvolgere 123 imprese con oltre 750 campioni di prodotto (dai 150 di febbraio). Tutti i campioni esposti sono stati catalogati secondo 9 categorie che identificano le principali innovazioni. Una testimonianza concreta del fatto che l’industria tessile/abbigliamento ha assunto la sostenibilità come impegno deciso e permanente. 

Il tema dell'Area Tendenze è “Nations to Nations”, con tre tipologie, ciascuna delle quali unisce tre Paesi agli antipodi e tre concetti di stile legati al Grunge Organico, all’Essenzialismo Artigianale e al Tecno Romantico. “Lo slogan della manifestazione è proprio ‘Uniti per Essere Unici’ quale fonte di immensa ricchezza e si traduce in suggestioni tecniche, sempre al centro dei servizi offerti dalla fiera tessile-accessori”, ha dichiarato Ercole Botto, Presidente di Milano Unica.

Nei padiglioni 8, 12 e 16, invece, si troveranno le Aree Sintesi, con i campioni rappresentativi di ogni azienda. Nel Padiglione 12 ci sono anche l’Area Vintage, rivolta alla ricerca sulla moda d’epoca, l’Area Designers, ComON, dedicata al distretto creativo comasco e i lavori degli studenti della Scuola di Design e di Moda del Politecnico di Milano sul valore culturale e sociale dello sportswear, con il progetto “The City Runner”.

Per la seconda edizione ci sarà anche l’Area Filo Trend, con focus sullo stretto link  che unisce i filati pregiati e i tessuti di alta gamma, nonché i progetti speciali Linen Dream Lab by Celc, incentrato sul lino (Pad. 16) e l’Area Woolmark, sulle tendenze della lana merino, al Padiglione 20.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

TessileSaloni / fiere
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER