Meninvest è in liquidazione

Duro colpo per la distribuzione di moda maschile in Francia: il sito Menlook, che era diventato un protagonista di questo segmento dal suo lancio nel 2010, chiude. Secondo le informazioni raccolte da FashionNetwork, Meninvest, la sua casa madre, è stata posta in liquidazione dal Tribunale del Commercio di Parigi il 27 aprile.

Il sito Menlook è in chiusura - Capture d'écran du site Menlook.com

Al momento il sito mostra il messaggio “Il nostro sito è attualmente indisponibile, perché è in manutenzione”. Meninvest era stata posta in amministrazione controllata a fine febbraio.
 
In dicembre, oltre ad aver effettuato una ricapitalizzazione, Meninvest aveva registrato l’arrivo di un nuovo direttore generale, Mathieu Drida, che ha sostituito Marc Ménasé, il fondatore del sito. Secondo le nostre fonti, il nuovo dirigente avrebbe trovato dei livelli di redditività troppo bassi, decidendo così di porre fine a tutto prima che le cose potessero precipitare maggiormente.
 
Meninvest, che aveva puntato su uno sviluppo al di fuori della Francia, avrebbe incontrato numerose difficoltà a digerire l’acquisizione del sito tedesco Frontline Shop a metà 2015. E il gruppo Menlook sembra non aver mai raggiunto il livello di redditività sufficiente per sopportare tale operazione.
 
Il gruppo ha dichiarato di avere quasi 170 dipendenti e di essere presente a Parigi, Londra, Amburgo, Barcellona, e Singapore. Dopo aver lanciato il sito di moda maschile, Menlook ha sviluppato un proprio brand, chiamato M Studio, ha creato un contenuto editoriale con il “Menlook Tribune”, fatto partire un marketplace, completato una raccolta fondi per 23 milioni di euro nel 2014 e infine comprato i suoi concorrenti O-Ki-Ni in Gran Bretagna (originariamente una boutique a Savile Row prima di diventare un sito di e-commerce, che a marzo 2017 è stato rivenduto ai vecchi proprietari di Four Holdings) e Frontline Shop in Germania.
 
L’anno scorso il gruppo ha svolto il 70% della propria attività al di fuori della Francia e aveva l’ambizione di diventare uno degli attori principali del settore della vendita di moda maschile a livello mondiale. Con lo sviluppo del suo marketplace, aveva annunciato di proporre un’offerta di prodotti vastissima, con circa 1.000 marchi che offrivano moda maschile di media e alta gamma. Al suo apice, il sito aveva comunicato di aver registrato più di 20.000 ordini e 5 milioni di visitatori al mese.
 
Recentemente si è separato dal sito inglese O-Ki-Ni, che era specializzato nella moda maschile premium.
 
Per ora, né Mathieu Drida, né i fondi che hanno investito nel gruppo hanno risposto alle nostre domande. Marc Ménasé, che aveva ancora una partecipazione nell’azienda, non ha voluto commentare questa decisione. Come anche i fondi, contattati da FashionNetwork.com.
 
Versione italiana di Gianluca Bolelli

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Business
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER