×
1 721
Fashion Jobs
WP LAVORI IN CORSO SRL
Help Desk it_applicativi
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
RODGY GUERRERA AND PARTNERS
Head of Style Coordinator And R&D Kidswear
Tempo Indeterminato · MAROSTICA
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Packaging Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CITIZENS OF HUMANITY
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BANANA MOON
Direttore (Direttrice) Industriale
Tempo Indeterminato · MONACO-VILLE
RANDSTAD ITALIA
Head of Marketing Communication & PR
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Head of Advertising And Digital Production
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
DOLCE & GABBANA
Sales Manager - Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Data Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Vietnam
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager - Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Head of Production
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Site Management Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ELENA MIRO'
Head of Merchandising & Buying
Tempo Indeterminato · ALBA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
PATRIZIA PEPE
Digital Adversiting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
Pubblicato il
14 mar 2022
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Maryplaid e tutto il gruppo F.lli Campagnolo continuano il percorso di crescita

Pubblicato il
14 mar 2022

È cresciuto del 50% nell’esercizio 2021, a 3,5 milioni di euro, il fatturato del marchio Maryplaid, che appartiene al gruppo vicentino F.lli Campagnolo, grazie anche al successo delle proposte di pigiameria e abbigliamento da casa della sua altra etichetta Maryhome e della produzione su licenza dell’homewear per l’uomo del brand Marina Militare.

Maryplaid a Immagine Italia - Gianluca Bolelli - FashionNetwork.com


Il marchio di plaid e coperte in pile è nato nel 1995 rivolgendosi inizialmente al solo mercato dell’ingrosso. Nel 2004 è stato affiancato da Maryhome. Sono 80 al momento le referenze nelle coperte di Maryplaid, una sessantina quelle dei pigiami da donna e 50 quelle di pigiameria da uomo. Maryplaid, distribuito solo in Italia, è anche arrivato a distribuirsi presso 900 clienti lo scorso anno. “Stiamo lavorando per diffonderlo anche all’estero, ma è un progetto ormai rinviato al 2023, anche in considerazione delle tensioni geopolitiche attuali”, spiega a FashionNetwork.com Maria Pia Campagnolo, titolare della F.lli Campagnolo S.p.A. nonché CEO di Maryplaid.
 
Il primo marchio, la forza trainante del gruppo F.lli Campagnolo di Romano D’Ezzelino (VI), comune alle porte di Bassano del Grappa, rimane comunque il brand di abbigliamento e accessori per gli universi di sci, outdoor e sportswear CMP, che ha lanciato a fine 2021 il nuovo concept di negozio HUB, focalizzato su un’offerta che annovera anche altri brand di articoli sportivi. CMP è arrivato a controllare 38 negozi monobrand in Italia e 7 all’estero (20 i monomarca che ha inaugurato nell’ultimo anno) e chiude il 2021 attorno a quota 140 milioni di euro (furono 126 milioni nel 2020). Il suo e-commerce, balzato del +300% nell’esercizio 2020, ha mantenuto anche nel 2021 una crescita superiore alle aspettative, pari al +70%. Inoltre CMP è arrivato ad essere distribuito da 5.000 clienti multimarca worldwide.

Maryplaid cura la licenza di Marina Militare - Gianluca Bolelli - FashionNetwork.com


“C’è poi Melby, label di abbigliamento bambino 0-16 anni che genera 10 milioni di euro, distribuito in circa 2.000 punti vendita multimarca, quindi Nucleo, etichetta sempre di kidswear che invece è solo retail e ha una catena di 80 negozi in franchising in Italia, il cui giro d’affari è ancora di 10 milioni”, continua la CEO di Maryplaid. Sommando queste cifre si ottiene “un totale di gruppo di 163,5 milioni di euro e una crescita superiore al 10% sull’anno precedente, con risultati superiori anche alle cifre del 2019 pre-Covid”, dice la dirigente, che punta dichiaratamente a superare i 200 milioni di euro di giro d’affari per la sua azienda familiare a fine 2022.

Maria Pia Campagnolo anticipa nuove aperture di store Nucleo nel 2022, ma soprattutto è in cantiere una ventina di opening di punti vendita CMP, in alcuni casi ottenuti attraverso la trasformazione in monobrand diretto di clienti multimarca che decidono di adottare l’insegna dell’azienda vicentina.
 
Sul fatturato di gruppo il 60% è ottenuto all’estero. Il gruppo, escludendo i nostrani Maryplaid e Nucleo, distribuisce i suoi prodotti in tutto il mondo. “Tranne in uno stato”, sorride Campagnolo, “che è proprio la Russia. Ma è un caso, non ci abbiamo mai investito perché abbiamo trovato prima altri filoni espansivi. Non fu una strategia voluta. Fortunatamente ci è andata bene. Siamo comunque affranti dalla situazione che si è venuta a creare là e speriamo si risolva prestissimo”.

Maryhome è la label di homewear di Mayplaid - Gianluca Bolelli - FashionNetwork.com


Fu Maria Disegna, madre di cinque figli e nonna paterna di Maria Pia Campagnolo, a ‘fondare’ l’azienda nel 1950 aprendo un banco di abbigliamento nella piazza centrale di Bassano del Grappa, per passare al primo negozio - la bottega di famiglia “La casa della lana” - nel 1954. Nel 1960 nasce la Campagnolo Dott. Andrea e Mario, con i suoi primi macchinari e stabilimenti industriali, la quale, dopo una fusione, nel 1973 diventa SpA. Nel 1978 l’azienda entra nell’universo dell’abbigliamento sportivo e quattro anni dopo si apre ai mercati esteri con contratti di fornitura per Puma e Reebok. Risale al 2000 la prima collezione per lo sci, mentre nel 2010 nasce il marchio CMP e oggi la F.lli Campagnolo è arrivata a contare 1.000 dipendenti.
 
L’azienda effettua la fase del taglio a Bassano del Grappa e termina la realizzazione dei suoi articoli, compreso l’intimo tecnico di alcune linee di CMP, negli stabilimenti che F.lli Campagnolo possiede in Romania e Tunisia. “Stiamo comunque riportando progressivamente in Europa una parte della produzione”, chiosa la dirigente veneta.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.