Mark Oaten (IFF) sfida le griffe su sostenibilità non “di facciata”

Mark Oaten, CEO dell’International Fur Federation, alza la voce contro le iniziative di sostenibilità di “facciata” delle griffe del lusso che hanno bandito le pellicce dalle loro collezioni.

IFF

All’indomani della svolta “fur-free” di Donatella Versace, a cui si è accodata la maison bolognese di pelletteria Furla, Oaten ha colto l’occasione per precisare come sia più facile “dire no” alla pelliccia che prendere posizione contro una moda “veloce”, capace di produrre il 20% del totale delle acque di scarico e il 10% delle emissioni globali. 
 
“Mentre la pelliccia è un materiale naturale”, ha indicato il CEO, “quindi sostenibile, riciclabile, capace di durare per intere generazioni e totalmente biodegradabile, le eco pellicce prodotte con la plastica, la stessa plastica che inquina i nostri oceani, sono altamente dannose per l'ecosistema”.
 
“La pelliccia naturale”, ha concluso Oaten, “proviene da allevamenti altamente regolamentati o dall’ambiente selvatico come parte della gestione di conservazione. Credo davvero che la pelliccia naturale sia la scelta responsabile per designer e consumatori”.

Jonathan Akeroyd, CEO di Versace - DR

Dopo la dichiarazione di Donatella Versace di non voler più “uccidere animali per fare moda” è intervenuto il CEO della casa della Medusa, Jonathan Akeroyd, che ha precisato come la decisione vada letta alla luce di un “profondo cambiamento culturale” della maison nella direzione di un’innovazione sostenibile a 360°.
 
L’abbandono della pelliccia va quindi inserito all'interno di un più ampio progetto che investirà l’intero modello di business della griffe milanese, dal processo produttivo, che dovrà essere più consapevole e attento all’ambiente, alla progettazione di uno spazio retail rispettoso dei principi della sostenibilità.
 
“Il primo risultato di questo processo”, ha spiegato il CEO, “è stato l’apertura di una nuova boutique a Londra, in Sloane Street, la prima ad avere la certificazione LEED, e alla quale seguiranno le inaugurazioni delle nuove boutique di Miami e Monaco nei prossimi mesi del 2018”.
 

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AltroLusso - AltroIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER