Mario Luca Giusti: 2018 anno di crescita, soprattutto dell’e-commerce

Il marchio fiorentino di articoli per la tavola e l’arredo casa in cristallo sintetico continua a registrare buone performance di vendita, tanto che arriverà a 9 milioni di euro di fatturato nel 2018, crescendo di oltre il 10%. Italia e Francia sono i suoi primi due sbocchi commerciali, con il 40% del giro d’affari, ma la nazione cresciuta maggiormente l’anno scorso sono gli Stati Uniti, il cui fatturato è aumentato del 30%. Buone comunque le performance registrate da Mario Luca Giusti nel resto d’Europa, in Medio Oriente, in Turchia, Giappone e Australia, e anche in Nigeria, Marocco e Sud Africa, per un brand che ormai si distribuisce in oltre 1.000 negozi in tutti i continenti.

"Aquarama", la nuova bottiglia di Mario Luca Giusti

“La vendita al dettaglio nei negozi è ancora la nostra forza, ma quest’anno è cresciuta persino più del preventivato la vendita online, che sta diventando un nostro vanto, essendo arrivata a rappresentare il 20% del volume d’affari totale”, spiega Federica Giusti, figlia del fondatore e responsabile retail dell’azienda di Firenze. “Sul sito web vendiamo i prodotti sempre ad un prezzo un po’ più alto di quello praticato nei punti vendita fisici”, rivela la dirigente. “Lo facciamo per agevolare i nostri negozi clienti, che sono stati i primi a credere in noi, per correttezza nei loro confronti”.

I bicchieri della linea "Forte dei Marmi"

Reduce dall’apertura del terzo negozio a Firenze (in Via Por Santa Maria) nel 2018, Mario Luca Giusti è arrivato a possedere 11 negozi monomarca (uno a Saint Tropez, gli altri in Italia; nel 2017 aprirono Arezzo, Torino, il secondo di Firenze e Forte dei Marmi). Ma Federica Giusti non intende fermarsi. “Voglio aprire ancora altri negozi nel 2019, in particolare finalizzare finalmente il primo punto vendita a Parigi, città in cui abbiamo 14 rivenditori – e questo vuol dire che il nostro prodotto ai parigini piace. In cantiere c’è anche Londra, ma ci arriveremo probabilmente l’anno dopo”.

Una delle nuove scatole in cristallo sintetico

Mario Luca Giusti è poi venduto in 26 corner nel mondo (7 alla Rinascente, altri 11 in Italia, 3 negli USA, uno ciascuno a Hong Kong, Beirut e Dubai e poi uno al Le Bon Marché di Parigi e un altro da Harrods a Londra. Molti anche gli hotel e i condomini di lusso che adottano i suoi prodotti di design, come il Four Seasons di Firenze e Milano, il J.K. Palace di Capri e Roma, Il Pellicano di Porto Ercole, il Pacha di Ibiza, il Mama Shelter di Parigi e Lione, il Club Atlantis di Miami.

La lampada "Joshua"

Partita con linee di arredo della tavola (bicchieri, caraffe, oliere, alzatine), cui sono seguiti i piatti in melammina presentati lo scorso gennaio, l’azienda Mario Luca Giusti si è sempre più spostata verso la realizzazione di accessori per l’arredo casa (tavolini, vassoi, lampade), e all’ultimo HoMi a Milano ha presentato quattro novità di prodotto: la nuova collezione di bottiglie (“Aquarama”) in 4 colori, dotate di una forma classica, ma meno elaborata rispetto alle precedenti; una linea di mattonelle colorate in melammina; una serie di scatole-contenitori in tre misure; e infine una linea di lampade chiamate “Joshua”.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriLusso - AccessoriDecorazioneArte della tavolaBusinessCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER