×
1 457
Fashion Jobs
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Lombardia/Piemonte- Settore Profumeria
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
BOT INTERNATIONAL
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Ufficio After Sales Calzature
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
SYNERGIE ITALIA
Sales Account
Tempo Indeterminato · LUCCA
STUDIO RENÉ ALBA
E-Business Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
PALOROSA SRL
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
26 ott 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

MarediModa costretta a cancellare l'edizione fisica punta sul digitale

Pubblicato il
26 ott 2020

Il 26 ottobre è entrato in vigore un nuovo DPCM, l'ennesima serie di direttive paralizzanti varata dal Governo Conte per fronteggiare "l'emergenza covid", un nuovo decreto arrivato mentre gli italiani si stanno ancora chiedendo in che misura il precedente, del 18 ottobre, abbia avuto efficacia... Sembra che dal Cogito ergo sum, siamo passati al DPCM ergo sum... Ecco divieti su divieti a spese di una serie di categorie, con milioni di euro di danni che non sarà il Governo a ripagare. Tra i numerosi "no" (no ristoranti e bar dopo le 18, no cinema, no teatri...) figura anche il no alle manifestazioni fieristiche (per le quali invece c'era il via libera nel precedente dpcm). In compenso libertà di andare ai musei e di salire sui mezzi pubblici, come se il covid si prendesse più facilmente all'interno di un polo fieristico di migliaia di metri quadri che su un tram dove, neppur volendo, c'è la possibiilità di mantenere un distanziamento sociale adeguato... La prima manifestazione del fashion a pagare il prezzo di questo nuovo semi lockdown è MarediModa, fiera di riferimento internazionale per il settore dei tessuti e accessori per mare, intimo e sport che avrebbe dovuto svolgersi a Villa Erba di Cernobbio dal 3 al 5 novembre prossimi.

Claudio Taiana, Presidente di MarediModa


“Ci abbiamo creduto fino in fondo - ci ha spiegato Claudio Taiana, Presidente di MarediModa – ma l’ultimo DPCM ha bandito ogni tipo di fiera, da quelle locali alle internazionali. Prendiamo atto, senza condividerla, della decisione del governo italiano e ancora una volta ribadiamo che la nostra fiera era stata configurata nel rispetto di ogni misura sanitaria, al fine di renderla sicura per tutti, un esempio virtuoso per il sistema fieristico. Ci tengo a ringraziare in primo luogo tutti gli espositori e tutti i visitatori che insieme a noi hanno creduto in questo progetto nonostante il clima di totale incertezza, poi il Palais Des Festivals che ha compreso a suo tempo la nostra necessità di spostarci in un luogo più sicuro e inoltre un grande e sentito ringraziamento a Villa Erba e al suo staff per la professionalità e la tempestività nell’organizzare una fiera in poche settimane. Noi non ci siamo mai fermati e se la fiera fisica è stata cancellata per ordine del governo, MarediModa sarà a disposizione di espositori e visitatori sottoforma di fiera digitale”.

La fiera digitale, precedentemente prevista per il 15 novembre, verrà infatti anticipata di qualche giorno e potenziata. In pratica ogni azienda fornirà foto dei propri prodotti e il visitatore, previo accreditamento e consenso da parte dell’espositore potra visionare le collezioni e selezionare gli articoli desiderati.

Una soluzione ovviamente solo complementare ed integrativa della fiera fisica in quanto mancherà la dimensione materica e tattile unitamente a quella del rapporto personale ed empatico che sono alla base del rapporto tra partner dello stesso sistema.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.