Marcolin si rafforza in Asia

Il gruppo bellunese dell’occhialeria punta sull’Asia: Marcolin ha infatti messo in campo diverse strategie e investimenti per sfruttare al meglio la crescita dell’eyewear nei mercati asiatici.

Marcolin si rafforza in Asia
 
Tra le prime azioni, il rafforzamento della filiale del gruppo basata a Hong Kong, messo in atto già dalla fine dello scorso anno tramite la creazione di un nuovo team dedicato allo sviluppo di modelli di occhiali “asian-fiendly”, più affini quindi ai gusti della clientela locale. Anche le divisioni commerciale e customer service hanno potenziato le proprie risorse.
 
La filiale, inoltre, si è recentemente trasferita in una nuova sede situata nel complesso commerciale Harbour City, raddoppiando i suoi spazi; i nuovi uffici ospitano anche uno spazioso showroom.
 
Inoltre, dallo scorso luglio Marcolin ha avviato una partnership con una delle principali società attive nella movimentazione di merci nei settori moda e lusso in Asia, aprendo una nuova piattaforma logistica a Hong Kong che copre tutti i mercati APAC migliorando servizio e tempistiche di approvvigionamento.
 
Oggi Marcolin, guidato da Massimo Renon, vanta collaborazioni con alcuni tra i principali nomi del lusso, come Tom Ford, Moncler, Ermenegildo Zegna, Roberto Cavalli, Atelier Swarovski, Tod's ed Emilio Pucci, accanto a celebri marchi del fashion, tra cui Dsquared2, Guess, Diesel, Just Cavalli, Covergirl, Kenneth Cole, Montblanc e Gant.
 
Il gruppo, che la scorsa primavera ha sottoscritto un importante accordo con il colosso francese LVMH per la costituzione della newco di occhialeria Thélios, ha chiuso il 2017 con un di giro d’affari di 469,1 milioni di euro, vendendo circa 14 milioni di occhiali.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

OcchialiDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER