×
1 405
Fashion Jobs
EXPERIS S.R.L.
Responsabile Commerciale
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SASHA 2017 SRL
Gerente - Persona by Marina Rinaldi
Tempo Indeterminato · MILANO
HANG LOOSE SRL
Direttore Commerciale
Tempo Indeterminato · CASALE MONFERRATO
MIROGLIO FASHION SRL
Senior E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Digital Campaign Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILAN
LA DOUBLEJ
Junior Sales Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
District Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Product Development Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Taglio
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Centro Italia
Tempo Indeterminato · PESCARA
SIDLER SA
Jersey Product Manager / Luxury Brand / Ticino
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
FOURCORNERS
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
EXPERIS S.R.L.
Account Manager Triveneto
Tempo Indeterminato · VICENZA
RETAIL SEARCH SRL
HR Admin & Payroll
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Senior Buyer - Fashion (Provincia Padova)
Tempo Indeterminato · PADOVA
OTB SPA
E-Commerce Accounting Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
MIA BAG
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Sap Successfactors Hcm Solutions Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
OTB SPA
Category Buyer
Tempo Indeterminato · BREGANZE
STELLA MCCARTNEY
Health, Safety & Environment Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità

Mapic 2019: oltre 2.200 visitatori da 40 Paesi (+10%)

Pubblicato il
today 10 mag 2019
Tempo di lettura
access_time 3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Altro anno da record per Mapic, la manifestazione dedicata al mondo retail andata in scena a Milano dall’8 al 9 maggio 2019 negli spazi del MiCo. La rassegna di Reed Midem, declinata nei due format Mapic Food e Mapic Italy, ha accolto oltre 2.200 visitatori, provenienti da 40 Paesi (+10% rispetto all’edizione precedente), di cui 850 retailer e, di questi, 400 appartenenti al settore Food e Beverage.

L'ingresso di Mapic 2019 al MiCo


Tra gli espositori in fiera non mancavano i big di real estate commerciale, come JLL, CBRE, Cushman & Wakefield, Ceetrus, Grandi Stazioni Retail, Savills, Ece, Eurocommercial, IGD, Svicom, Sonae Sierra e Klépierre.
 
In Italia, il settore retail ha generato “39 miliardi di fatturato, compreso l’indotto, e 71 miliardi di fatturato diretto, con un’incidenza sul PIL nazionale del 4,1%”, ha ricordato il presidente del Consiglio Nazionale Centri Commerciali italiano (CNCC), Massimo Moretti, in occasione del convegno di apertura di Mapic Italy, “Retail: sfide che diventano opportunità Massimo Moretti”.

“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”, ha commentato Joachim Sandberg, head of Italy&Southern Europe region di Cushman&Wakefield, citando il chimico francese Lavoisier. L’espressione ben si sposa con “quanto sta avvenendo oggi al settore immobiliare”, ha proseguito Sandberg. “Non ci sono apocalissi, il centro commerciale non è morto bensì sta subendo una grande trasformazione, in termini di format e di ‘valore’, con un repricing in atto. La maggiore incertezza e volatilità legata al futuro del centro commerciale continua a tenere lontani gli investitori core mentre offre opportunità per gli investitori disposti a correre un rischio maggiore. Ciò si sta riflettendo sui rendimenti, che, in Europa, hanno già iniziato a crescere, attestandosi nel 2018 poco al di sotto del 5%. Per il futuro, ci aspettiamo che, una volta completata la trasformazione, il settore torni ad attrarre maggiormente capitali core”.
 
Nella due giorni di manifestazione è stato dedicato molto spazio anche al ruolo delle nuove tecnologie nel mondo retail. Durante il panel "Convergenza online-offline: quali strategie per il punto di vendita fisico nell’era digitale?” sono state presentate alcune delle soluzioni digitali più innovative volte a migliorare la customer experience e la profilazione del cliente.

@mapic

 
Il tema del leisure nel retail è stato affrontato nell’ultima sessione “Quando il Retail incontra l’entertainment: le nuove shopping destination. “L'industria del retail sta attualmente rinnovando il retail mix tradizionale, integrando nuove categorie di attori come i pure player digitali e nuovi concept basati su benessere, salute e leisure. Il retail sta inoltre ridefinendo i modelli di sviluppo classici, adattandosi ai nuovi contesti urbani, ed affiancando alle aree retail tradizionali spazi di co-working o co-living", ha detto il direttore di MAPIC, Nathalie Depetro. 
 
A tal proposito, Depetro ha rivelato che Mapic lancerà “a novembre un nuovo evento dedicato al leisure, un giorno prima di Mapic Cannes [che si terrà dal 13 al 15 novembre 2019 al Palais des Festivals ndr]”.
 
Tornando al settore F&B, questo ha registrato una forte crescita e si conferma driver della trasformazione dei siti commerciali in vere e proprie lifestyle destination, continuando ad attirare crescenti investimenti da fondi di private equity. 
 
Vincent Mourre, CEO e co-fondatore di Whitespace Partners, ha evidenziato come nel 2018 e nell’anno in corso le acquisizioni di catene di ristoranti si sono attestate a 17 miliardi di euro. 

@mapic

 
Mapic Food è stata anche l’occasione per affrontare temi di grande attualità nel settore come la sostenibilità, l’avanzata del fenomeno delle “dark kitchen” e le nuove frontiere del Travel Retail, dove le parole chiave per i travel retailer sono diventate “tempo, denaro e personalizzazione”, ha spiegato Jonathan Doughty, direttore e responsabile globale di Foodservice, Leisure & Placemaking di ECE Projektmanagement GmbH.
 
“I consumatori sono disposti a pagare più di quanto si pensi per un cibo di buona qualità in un ambiente piacevole. Il fattore tempo è essenziale in un aeroporto o in una stazione ferroviaria. Se i retailer acquisiscono una operatività agile e la giusta tecnologia per far sapere esattamente quanto tempo ci vorrà perché il cibo sia pronto, il cliente, indipendentemente dal prezzo, sarà comunque soddisfatto e disposto ad optare anche per il dessert", ha aggiunto Doughty.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.