Malo: si è svolta il 10 gennaio la prima udienza per il piano concordatario

Si è svolta il 10 gennaio presso il Tribunale di Firenze la prima udienza finalizzata all’approvazione del piano concordatario presentato lo scorso dicembre dalla Malo, nella persona dell’amministratore delegato Bernhard Kiem, ai rappresentati di Regione Toscana, Regione Emilia Romagna, del Comune di Campi Bisenzio e delle organizzazioni sindacali.

Andrea Giangrasso, General Director di Malo - Photo: Elena Passeri - FashionNetwork

Il piano, finalizzato a dare continuità alle attività aziendali, prevede il mantenimento dei siti aziendali (Malo ha due sedi, una a Campi Bisenzio e una a Borgonovo Val Tidone, in provincia di Piacenza), e la messa a disposizione delle risorse necessarie a garantire il raggiungimento degli obiettivi, dando continuità alla produzione e alle nuove collezioni.

“Abbiamo chiesto il concordato dando garanzie finanziarie accolte dal Tribunale; oggi c’è stata la prima udienza, finalizzata alla richiesta di chiarimenti da parte del Tribunale stesso, ed entro una settimana speriamo di avere una risposta che ovviamente ci auguriamo sarà positiva”, ha spiegato a FashionNetwork.com Andrea Giangrasso, General Director di Malo. “I soci sono fermamente intenzionati a fare tutto il possibile per mettere in sicurezza l’azienda e preservarne l’attività, con l’obiettivo di non disperdere il grande know how e il patrimonio storico di Malo. Il sito produttivo di Piacenza, in particolare, rappresenta un fiore all’occhiello della maglieria super sottile in cashmere, invidiato dai grandi produttori”.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Lusso - Prêt à porter Business
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER