×
1 458
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Europe Man Rtw Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FACTORY SRL
Responsabile di Linea Maglieria
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
AZIENDA LEADER NEL SETTORE LUXURY GOODS
Global Retail CRM Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
MANDARINA DUCK
Ecommerce Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Espansionista Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Manovia Montaggio
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CMP CONSULTING
E-Commerce e Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · SAN GIOVANNI LA PUNTA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Moda
Tempo Indeterminato · PADOVA
RETAIL SEARCH SRL
Back Office Commerciale - Customer Service Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Control Project Lead & Analyst
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato ·
JIMMY CHOO
Stock Controller
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
PVH ITALIA SRL
E-Commerce Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Account Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Facility & IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
24 gen 2019
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Maison Margiela Artisanal: l’esilio a Parigi di John Galliano

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
24 gen 2019

Una mattinata parigina fredda e umida ha fatto da contraltare a una sfilata molto colorata di Maison Margiela Artisanal, in occasione della quale i muri del quartier generale della griffe nell’XI arrondissement sono stati trasformati in un’esplosione di graffiti.

Maison Margiela Artisanal - Primavera-Estate 2019 - Foto: Maison Margiela/Instagram


Non dei graffiti qualunque, ma un affresco con un barboncino blu elettrico, cui è stata fatta la toeletta in stile selleria inglese: lo stesso cagnolino che trotterellava in molti look.
 
C'erano molte cose meravigliose in questa collezione di Maison Margiela Artisanal, il termine usato dal marchio per designare la sua linea d’alta moda. John Galliano ha aperto le ostilità con uno stile sciamanico chic, presentando cappotti decostruiti dalle finiture grezze, decorati con fiocchi, mini piume e guarnizioni assortite, come le versioni 3D dei graffiti decorativi… Il tutto sormontato da caschi da rugby traforati e cappelli da pescatore indocinese. Fluidità di genere con un tocco di crudezza.

Più la sfilata andava avanti, più diventava astratta: che si trattasse di abiti da sera transgender in patchwork, realizzati come fossero un fotomontaggio di graffiti (indossati da giovani uomini con gli occhi scuriti di nero) o cappe di Harris tweed ricamate con il barboncino di John.
 
In seguito, lo stilista britannico ha improvvisamente cambiato marcia, spedendo in passerella alcuni capi da uomo tagliati in modo malizioso. Una giacca da equitazione in tweed dalle spalle a punta con maniche giganti, completate da una cintura gros grain e abbinati a una calzamaglia da scherma, visti su un giovane splendidamente scarmigliato. Un abito-cappotto con lo stesso tipo di maniche e un impermeabile classico sul torso, poi una serie di cappotti di pelle attillati come guanti, senza maniche, delle vere camicette di forza ultra-chic che ci si chiedeva come fosse possibile indossare.
 
I modelli e le modelle sfilavano su una passerella decorata da specchi, per riflettere ancor meglio la cura maniacale con cui questi vestiti sono stati confezionati. La musica era letteralmente assordante, ed è partita con il frenetico brano “Knowing the ropes” della Michael Nyman Band and Orchestra.
 
Provocante, aggressivo e molto spesso sensazionale, è stato uno show d’alta moda pieno di forza. Ma gli mancava un elemento chiave, di quelli che si associano al John Galliano dei suoi splendenti tempi d’oro: una femminilità incantevole. Da dopo il suo addio a Christian Dior, che si trova a due passi dagli Champs-Elysées, l’approdo da Margiela e al suo atelier nella zona nord di Parigi, molto ruvida e non certo raffinata, ha chiaramente rappresentato una nuova vita per John Galliano. Ma il suo modo unico di reinventare la bellezza femminile in modo teatrale è sempre più assente nelle sue sfilate. Il suo trasferimento parigino oggi sembrava un esilio, non solo fisico, ma anche creativo, lontano da una parte essenziale della sua moda. Come un arciere partito per un'avventura con una faretra alla quale mancano molte delle frecce migliori.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.