×
1 345
Fashion Jobs
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
STAFF INTERNATIONAL
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · NOVENTA VICENTINA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
ISAIA E ISAIA
Information Technology Business Analyst
Tempo Indeterminato · CASALNUOVO DI NAPOLI
Pubblicato il
17 apr 2019
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Macron cresce in doppia cifra nel 2018 grazie ai mercati internazionali

Pubblicato il
17 apr 2019

I mercati internazionali sostengono la crescita di Macron, che archivia l’esercizio 2018 a quota 97,8 milioni di euro di fatturato, in aumento del 18,3% rispetto all'anno precedente. Bene anche gli indici di redditività del colosso bolognese di articoli sportivi, che mette a segno un EBITDA consolidato di 13 milioni di euro (+17%) e un margine stabile al 13,3%.

Gianluca Pavanello, CEO di Macron - Foto:Ramiro Castro Xiques


Il maggiore contributo alla crescita arriva dal Vecchio Continente, in particolare Nord Europa, Europa occidentale e centro-orientale, ma anche da Nord America e Sud-Est asiatico, questi ultimi con un trend in doppia cifra.
 
L’azienda, cresciuta a ritmi impressionanti negli ultimi 15 anni (dagli 11 milioni di ricavi del 2004 è passata ai quasi 100 attuali), punta ancora più in alto e stima di aumentare le sue vendite consolidate a 112 milioni di euro nel 2019.

Il gruppo italiano di active-sportswear ha dichiarato che intende perseguire questo obiettivo attraverso due driver principali: da un lato, espandendo la rete di vendita monomarca con l'apertura di circa 20 negozi tra Europa e Canada entro fine anno; dall’altro, finalizzando nuove acquisizioni nel proprio portafoglio di sponsorizzazioni.
 
Anche quest’anno - il terzo consecutivo - Macron si è confermato terzo brand più importante nella classifica UEFA delle sponsorizzazioni tecniche di calcio in Europa. Aggiungendo anche altre discipline sportive, diventano oltre 50 i team sponsorizzati dal player emiliano.
 
Entro la fine dell'anno, inoltre, dovrebbero terminare i lavori di costruzione della nuova sede dell'azienda, che sorgerà su un’area di oltre 20.000 mq., di cui 6mila dedicati a parte direzionale e uffici e 16mila a magazzini, alle porte di Bologna, più precisamente a Valsamoggia.

Il rendering della nuova sede di Macron


Il sito andrà ad aggiungersi ai due hub logistici italiani di Macron presenti a Bologna (6.000 mq.) e Monselice (7.000 mq.).
 
Al 31 dicembre 2018, Macron disponeva di un network distributivo costituito da 140 negozi monomarca e 800 rivenditori multimarca nel mondo. 
 
La sua produzione, declinata in quattro linee di business (teamwear, merchandising, run&train e athleisure) è destinata per lo più ai mercati esteri (UK e Francia in testa), dove Macron realizza il 73% del suo giro d'affari, mentre l'Italia genera il restante 27%.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.