MSGM, un brand italiano in grande ascesa

Lanciato tre anni fa, MSGM si è fatto un nome nell’affollato mercato dell’abbigliamento ed è ora distribuito attraverso 500 negozi multimarca con una forte presenza all’estero. Quando ha creato il suo brand nel 2009, in piena crisi dei mercati, lo stilista Massimo Giorgetti non ha mancato di coraggio. Oggi arriva il riconoscimento con un evento organizzato a Pitti Uomo, che si terrà a Firenze. Nel pomeriggio di mercoledì 19 giugno 2013 verranno presentate nello spazio Alcatraz della Stazione Leopolda la collezione Uomo primavera/estate 2014 e un’anticipazione della collezione Donna Resort 2014.
Sandalo Uomo MSGM

In quest’occasione verrà anche svelata la prima collezione MSGM di accessori, borse e scarpe, uomo e donna. Questa linea, che proporrà in particolare sneaker e sandali surf da uomo rivisitati, è interamente realizzata in Italia, appoggiandosi ad aziende specializzate, dal gruppo Paoloni, che produce già l’abbigliamento MSGM e detiene il 50% del marchio.

“Sono stato sostenuto all'inizio dell’avventura da tre amici le cui iniziali aggiunte alle mie hanno formato l’acronimo del marchio. MSGM mi piaceva perché assomigliava nell’assonanza a MGMT, gruppo americano di rock alternativo. All’epoca il mondo era in pieno tracollo finanziario, ci voleva una collezione molto forte, basata su stampe e colori”, racconta lo stilista.

Massimo Giorgetti (35 anni) è cresciuto a San Mauro Pascoli, vicino a Rimini, tra il ricamificio di famiglia e il laboratorio tessile dello zio. “Negli anni ottanta la moda era onnipresente da Rimini a Riccione. Mi ha molto influenzato lo sportswear casual, il mondo della felperia”, prosegue. Dopo una scuola tecnica, inizia a lavorare come commesso e poi come venditore in uno showroom, prima di creare una collezione sua di felpe.
Massimo Giorgetti

L’azienda Paoloni di Appignano, nelle Marche, crede subito in questo progetto con un prodotto fashion di fascia alta proposto ad un prezzo molto competitivo. Massimo Giorgetti punta tutto sull’uomo, proponendo una collezione di circa 100 pezzi tra outwear, felperia e jeanseria, ma il successo arriva dalla donna... I 3-4 modelli femminili inseriti nella prima collezione vengono immediatamente distribuiti in una cinquantina di negozi top!

“Nella donna lo stile trasversale un po’ forte è un valore aggiunto, invece nell’uomo viene percepito come un deficit. La moda uomo è molto difficile perché si divide ancora tra il classico sartoriale e il mondo giovane, mentre la mia linea un po' sportswear e casual si situa a metà tra questi due mondi”, sottolinea Massimo Giorgetti.
MSGM Uomo autunno/inverno 2013-14

Oggi la collezione di prêt-à-porter femminile è composta da 250-280 pezzi e distribuita al 70% all’estero. “Quello che apprezza il cliente è il coraggio nel dettaglio e nell’abbinamento un po’ forte e inusuale. C’è una grande ricerca nei materiali, tutti studiati in esclusiva per il brand, e un lavoro importante sulle stampe, il marchio di fabbrica di MSGM, mentre la silhouette è molto semplice”, spiega il designer. L’altra chiave di successo è l’ottimo rapporto qualità-prezzo, con un prodotto posizionato nel segmento temporary interamente Made in Italy.

La distribuzione degli accessori è stata affidata allo showroom Massimo Bonini, mentre Riccardo Grassi Showroom, distributore mondiale delle collezioni abbigliamento uomo e donna, ha dedicato al brand un intero spazio espositivo, di circa 350mq, in via Piranesi a Milano.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Saloni / fiere
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER