MMU:Burlon introduce il sartoriale nel suo mondo tribale

Si amplia la collezione di abbigliamento maschile di Marcelo Burlon County of Milan: per la prima volta viene introdotto il sartoriale sotto forma di abiti asciutti coperti di stampe grafiche. Questa volta il mondo delle stampe di questo marchio-fenomeno esploso nelle ultime stagioni è di stile neo-tribale.

MMU: Marcelo Burlon, collezione P/E 2016 - Foto: cameramoda.it

È tutto un mix di diverse culture e credenze, si mischiano palle da calcio e santini, piccoli demoni, grafiche Baja e simbolismi del popolo cileno Mapuche. È un approccio multiculturale quello di Marcelo Burlon, che si ispira soprattutto all'America Latina, Messico e Argentina, ma questa volta anche ad Africa e Europa.

In passerella, calcata anche da donne con alcuni pezzi in tema con la collezione uomo, maglie oversize con disegni tribali, ampi bermuda in cotone, lunghe mantelle e K-Way.

Continuano le collaborazioni creative: i bomber sono realizzati con Alpha Industries, i cappellini con Starter, mentre nasce una capsule collection con Lamborghini fatta di maglie e pantaloni in tessuto tecnico, oltre a una versione della Huracan con makeover County of Milan e un motivo di perline allover.
 

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Lusso - Prêt à porter Sfilate
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER