×
1 718
Fashion Jobs
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
is&t Finance Specialist
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
E-Commerce
Tempo Indeterminato · NOLA
JIMMY CHOO
Senior Costing And Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile di Produzione- Fashion Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
30 giu 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

LVMH si aspetta una “ripresa graduale” nel secondo semestre

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
30 giu 2020

Il colosso del lusso LVMH ha indicato martedì di attendersi una “ripresa graduale” della propria attività nel secondo semestre dell’anno, avvertendo che il secondo trimestre, le cui performance saranno annunciate a fine luglio, sarà “particolarmente colpito” dall'impatto della pandemia.

Bernard Arnault - AFP- Joël Saget


“Non conosciamo ancora pienamente il calendario del ritorno alla normalità nelle diverse aree in cui il gruppo è attivo”, ma ci sono “dei segnali abbastanza vigorosi di ripresa a giugno in un certo numero di nostre attività”, ha precisato agli azionisti il PDG Bernard Arnault, durante l’assemblea generale del gruppo.
 
Le vendite del numero uno mondiale del lusso avevano registrato una diminuzione del 15% nel primo trimestre, a 10,6 miliardi di euro.

Per quanto concerne il secondo trimestre, esso sarà “particolarmente colpito” dagli effetti della pandemia, secondo i documenti presentati agli azionisti, durante l'assemblea generale che si è tenuta online e a porte chiuse. Una “ripresa graduale (è) attesa nel secondo semestre”, precisa il gruppo dalle 75 aziende di moda (Louis Vuitton, Dior, Guerlain, Fendi, Dom Pérignon o Bulgari tra le principali), che mette in guardia per un “impatto sulle vendite e sui risultati 2020”.
 
“Anche se è abbastanza difficile dare una proiezione sul resto dell'anno nelle circostanze attuali, possiamo indicare che l'effetto della situazione totalmente eccezionale che conosciamo continuerà a farsi sentire nei mesi a venire”, ha precisato il direttore finanziario Jean-Jacques Guiony.
 
“Le chiusure di negozi e siti produttivi nel corso del primo semestre avranno sicuramente un impatto sulle vendite e sui risultati annuali 2020. Questo impatto non può ancora essere valutato con precisione in questa fase”, e “non sappiamo in particolare cosa accadrà alla scomparsa, che speriamo totale, di questo virus”, ha sottolineato Bernard Arnault.
 
Secondo lui, “LVMH dimostra una buona capacità di resistenza in questo ambiente disturbato” e “sono stati attivamente condotti degli sforzi di adattamento per controllare i costi e aumentare la selettività dei nostri investimenti”.
 
“Rimarremo guidati dalla nostra visione a lungo termine, l'orizzonte verso il quale restiamo concentrati. Siamo convinti che la capacità d’attrazione esercitata dalle nostre case di moda e l'agilità della nostra organizzazione ci permetteranno non solo di superare questa crisi, ma soprattutto di essere ancora più performanti quando svanirà”, ha dichiarato il PDG, uomo più ricco di Francia e terzo al mondo secondo la classifica di Forbes.
 
Martedì, l’assemblea generale degli azionisti ha in particolare approvato, al 99%, la riduzione del 30% del dividendo inizialmente proposto per il 2019 a causa dell'impatto della pandemia, che così si attesta a 4,80 euro per azione.

Copyright © 2022 AFP. Tutti i diritti riservati.