×
682
Fashion Jobs
THUN SPA
Regional Manager DACH Area
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Regional Manager Spain
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Regional Manager France
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Head of Sales ww – Luxury Jewelry
Tempo Indeterminato · MILAN
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Footwear Technician - China Resident
Tempo Indeterminato · QUANZHOU
DAINESE SPA
International Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · COLCERESA
EXPERIS S.R.L.
District Manager Premium Brand
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENTIAL
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
INTIMAMEDIAGROUP
International Sales & Marketing
Tempo Indeterminato · CORSICO
DMAIL
Digital Specialist Dmail
Tempo Indeterminato · PONTASSIEVE
ADECCO ITALIA SPA
Area Manager Marche/Umbria/Abruzzo
Tempo Indeterminato · ANCONA
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Junior Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Programmatore Shopify
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO ALBA SRL
Responsabile Programmazione Della Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Esperto Commerciale Import/Export Russian Speaker - Azienda Moda Luxury
Tempo Indeterminato · VARESE
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Global Training Content Creator
Tempo Indeterminato · MILANO
MANTERO SETA
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
EXPERIS S.R.L.
Responsabile Showroom Luxury Forniture - Parma
Tempo Indeterminato · PARMA
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager - Kidswear
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità

LVMH si aspetta una “ripresa graduale” nel secondo semestre

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
30 giu 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il colosso del lusso LVMH ha indicato martedì di attendersi una “ripresa graduale” della propria attività nel secondo semestre dell’anno, avvertendo che il secondo trimestre, le cui performance saranno annunciate a fine luglio, sarà “particolarmente colpito” dall'impatto della pandemia.

Bernard Arnault - AFP- Joël Saget


“Non conosciamo ancora pienamente il calendario del ritorno alla normalità nelle diverse aree in cui il gruppo è attivo”, ma ci sono “dei segnali abbastanza vigorosi di ripresa a giugno in un certo numero di nostre attività”, ha precisato agli azionisti il PDG Bernard Arnault, durante l’assemblea generale del gruppo.
 
Le vendite del numero uno mondiale del lusso avevano registrato una diminuzione del 15% nel primo trimestre, a 10,6 miliardi di euro.

Per quanto concerne il secondo trimestre, esso sarà “particolarmente colpito” dagli effetti della pandemia, secondo i documenti presentati agli azionisti, durante l'assemblea generale che si è tenuta online e a porte chiuse. Una “ripresa graduale (è) attesa nel secondo semestre”, precisa il gruppo dalle 75 aziende di moda (Louis Vuitton, Dior, Guerlain, Fendi, Dom Pérignon o Bulgari tra le principali), che mette in guardia per un “impatto sulle vendite e sui risultati 2020”.
 
“Anche se è abbastanza difficile dare una proiezione sul resto dell'anno nelle circostanze attuali, possiamo indicare che l'effetto della situazione totalmente eccezionale che conosciamo continuerà a farsi sentire nei mesi a venire”, ha precisato il direttore finanziario Jean-Jacques Guiony.
 
“Le chiusure di negozi e siti produttivi nel corso del primo semestre avranno sicuramente un impatto sulle vendite e sui risultati annuali 2020. Questo impatto non può ancora essere valutato con precisione in questa fase”, e “non sappiamo in particolare cosa accadrà alla scomparsa, che speriamo totale, di questo virus”, ha sottolineato Bernard Arnault.
 
Secondo lui, “LVMH dimostra una buona capacità di resistenza in questo ambiente disturbato” e “sono stati attivamente condotti degli sforzi di adattamento per controllare i costi e aumentare la selettività dei nostri investimenti”.
 
“Rimarremo guidati dalla nostra visione a lungo termine, l'orizzonte verso il quale restiamo concentrati. Siamo convinti che la capacità d’attrazione esercitata dalle nostre case di moda e l'agilità della nostra organizzazione ci permetteranno non solo di superare questa crisi, ma soprattutto di essere ancora più performanti quando svanirà”, ha dichiarato il PDG, uomo più ricco di Francia e terzo al mondo secondo la classifica di Forbes.
 
Martedì, l’assemblea generale degli azionisti ha in particolare approvato, al 99%, la riduzione del 30% del dividendo inizialmente proposto per il 2019 a causa dell'impatto della pandemia, che così si attesta a 4,80 euro per azione.

Copyright © 2020 AFP. Tutti i diritti riservati.