×
724
Fashion Jobs
EDAS
Accounting Supervisor
Tempo Indeterminato · ROMA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci_Global Client Services Program Manager
Tempo Indeterminato ·
PAGE PERSONNEL ITALIA
Product Manager Magliera Donna- Luxury- Monza
Tempo Indeterminato ·
MASSIMO ALBA SRL
Responsabile Programmazione Della Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Controller
Tempo Indeterminato · MANTOVA
THUN SPA
Indirect Procurement Manager
Tempo Indeterminato · BOLZANO
THUN SPA
Head of Sales & Marketing Logistics
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CONFIDENZIALE
Commerciale Estero Donna
Tempo Indeterminato · CARPI
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Corporate Facilities Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Coordinatrice/Coordinatore di Campionario
Tempo Indeterminato · CARPI
MAGLIFICIO FERDINANDA SRL
Pianificatore e Controllo Produzione
Tempo Indeterminato · VAZZOLA
MARALD SPA
e - Commerce Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Corporate Facilities Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Retail Customer Manager (m/f)
Tempo Indeterminato ·
HAVAIANAS
Legal Manager
Tempo Indeterminato · MADRID
AXL
Category Buyer Responsabile Facility
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci - Digital Gucci.Com & Concessions General Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Junior Retail Stock Planner- Canale Ecommerce
Tempo Indeterminato ·
STEWART
Export Area Manager Europa
Tempo Indeterminato · REGGELLO
CONNECTHUB DIGITAL
Senior Sap Consultant
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
Customer Success Specialist Tedesco Madrelingua
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Sales Director Menswear Department
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
16 ott 2020
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Lvmh: per Tiffany manca solo l'ok dell'antitrust Ue

Di
Ansa
Pubblicato il
16 ott 2020

Sono nove le autorizzazioni già incassate dal colosso francese del lusso Lvmh per l'acquisizione di Tiffany. A mancare, ma attesa per fine mese, è soltanto quella dell'antitrust Ue, ovvero l'approvazione dalla Commissione Ue.

Ansa


Prosegue però il contenzioso legale, con ultima mossa quella di Lvmh, che ha intentato causa il 28 settembre contro il gruppo americano alla Delaware Chancery Court, con processo previsto il 5 gennaio 2021.

Accade dopo che a inizio settembre il gigante capitanato da Bernard Arnault aveva dichiarato che erano venute a mancare le condizioni per l'acquisizione, prevista entro il 24 novembre per 16 miliardi di dollari, stando alle quotazioni pre-pandemia dei gioielli d'Oltreoceano.

Di Tiffany aveva evidenziato la distribuzione di "sostanziosi dividendi" e la gestione generale nel periodo della pandemia da Covid-19 come non adeguata. Le ragioni erano inoltre in una lettera ricevuta dal ministro francese per l'Europa e gli affari esteri con la richiesta di posticipare l'acquisizione oltre il 6 gennaio 2021, a fronte delle minacce degli Stati Uniti di tassare i beni francesi.

Tiffany aveva risposto con un'azione legale alla Delaware Chancery Court, chiedendo il rispetto dei termini. Mossa "totalmente infondata" secondo Lvmh.

Con i conti del terzo trimestre ora la multinazionale francese del lusso precisa, a proposito della questione, che "non si sono verificati eventi o cambiamenti nel corso del trimestre e ad oggi che possano avere un impatto significativo sulla struttura finanziaria del gruppo", a rimarcare, viene da pensare, come non si tratti di avere cambiato idea, visto il tempo di crisi, su Tiffany.

Copyright © 2020 ANSA. All rights reserved.