Luxottica: Vian esce, Milleri assume la carica di AD

Novità ai vertici di Luxottica, che in vista della fusione con Essilor (è di venerdì 15 dicembre la notizia secondo cui la Commissione europea dovrebbe dare il via libera all’unione da 48 miliardi di euro tra le due società), ha deciso di semplificare il proprio sistema di governance.

Francesco Milleri, Vice Presidente e AD di Luxottica - DR

A tal fine, l’AD Prodotto Massimo Vian cesserà dal 31 dicembre, tre mesi prima della scadenza del mandato, la collaborazione con Luxottica; a fronte della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, Vian riceverà un importo complessivo di 6,3 milioni di euro, oltre alle competenze di fine rapporto.

Luxottica concentra quindi le deleghe nelle mani di Leonardo del Vecchio, Presidente Esecutivo, e del Vice Presidente Francesco Milleri, che assume la carica di Amministratore Delegato; il CFO Stefano Grassi fa il suo ingresso nel Consiglio di Amministrazione del gruppo.

Nella nota diramata dalla società, Del Vecchio spiega come il gruppo abbia quasi portato a termine il processo di riorganizzazione iniziato tre anni fa e come Luxottica sia oggi più veloce e proattiva, in grado di affrontare le sfide del nuovo capitolo con Essilor.

“Stiamo chiudendo un anno straordinario ma la mia soddisfazione viene ancor più dai tanti segnali positivi che ogni giorno arrivano dalle nostre iniziative strategiche: la nuova organizzazione digitale e dell’e-commerce, i processi di innovazione tecnologica, l’avvio dei grandi laboratori per la produzione delle lenti e le politiche commerciali finalmente rispettose del valore dei nostri marchi”, ha concluso Del Vecchio.

Il gruppo bellunese ha registrato nel terzo trimestre dell’anno una diminuzione di fatturato del 3,5%, a 2,147 miliardi di euro; dato sostanzialmente in linea con le attese: secondo il consensus Factset Estimates, infatti, gli analisti prevedevano 2,164 miliardi di euro. Nei primi 9 mesi dell’anno, il fatturato globale è aumentato dell’1,7%, a 6,9 miliardi di euro, e dell’1,5% a cambi costanti. La società ha confermato gli obiettivi per il 2017, vale a dire una crescita delle vendite a una cifra (in una forchetta medio-bassa) a cambi costanti.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

OcchialiNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER