×
1 818
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Website Analytics Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
DIESEL
Europe Head of E-Commerce
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Concessions
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
District Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Area Manager Nord Italia
Tempo Indeterminato · ITALIA
FORPEN
Fisso
Tempo Indeterminato · SAONARA
THUN SPA
Analytics Junior Consultant
Tempo Indeterminato · MANTOVA
THUN SPA
Analytics Senior Consultant
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CONFIDENZIALE
Area Manager - Est Europa
Tempo Indeterminato · MILANO
SWAROVSKI
Allocator Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
DOPPELGANGER
Addetto Tesoreria
Tempo Indeterminato · ROMA
HUGO BOSS
Retail Operations Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
STIÙ SHOES
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · COMO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operations Specialist Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NYKY SRL
E-Commerce Content Creator Specialist
Tempo Indeterminato · SILEA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Content Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Event Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Commerciale Estero Wycon Con Lingua Francese - Sede
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
Back Office Ufficio Vendite Categoria Protetta lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
CRM Specialist Sales Assistant _ Luxury Brand
Tempo Indeterminato · ROMA
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
31 ago 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Lusso: l’India seduce le griffe… soprattutto di moda maschile

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
31 ago 2017

L’India continua ad attrarre i marchi di lusso nonostante le alte imposte praticate dal Paese asiatico, la mancanza di infrastrutture e una rete distributiva limitata. Secondo il rapporto CII-Kantar IMRB 2016 Report on luxury pubblicato dalla confederazione dell’industria indiana, il mercato indiano del lusso ha registrato una crescita del 25% nel 2016, raggiungendo i 18,3 miliardi di dollari (15 miliardi di euro).

Il sarto parigino Cifonelli vuole svilupparsi in India - cifonelli.com


Cifre che incoraggiano i marchi occidentali ad esplorare il Paese. Nel mese di agosto, il concept store “Le Mill”, un multimarca di Bombay conosciuto per la sua selezione molto attenta, ha annunciato l’arrivo di Céline in India tramite una partnership esclusiva siglata con la firma francese del gruppo LVMH.

Recentemente, l’insegna americana Saks Fifth Avenue si è associata al negozio di lusso Aditya Birla Fashion, dichiarando l’intenzione di aprire il suo primo outlet in India quest’anno. Ma il fenomeno più interessante sembra essere l’entusiasmo delle marche di moda maschile per questo mercato, come testimoniano due accordi firmati in agosto.

Il sarto parigino Cifonelli si è appena unito all’insegna Mumbai Vault Luxury per organizzare una serie di trunk show a Bombay e Delhi allo scopo di far conoscere i suoi servizi su misura. Il brand ha già in progetto di aprire un salone permanente nel Paese nel 2018.
 
Altra partnership è quella conclusa dal distributore Bequest Group con Berluti per introdurre sul mercato dell’India, a partire da novembre, il marchio di scarpe maschili di lusso del gruppo LVMH, come ha rivelato il quotidiano indiano “The Economic Times”.
 
Secondo il giornale, il gruppo, che ha attivato in particolare un accordo esclusivo per l’India con il produttore danese di hi-fi di alta gamma Bang & Olufsen, si appresta anche a distribuire in questo territorio il marchio britannico di cosmetici Molton Brown e l’azienda di profumi Creed, che ha sede a Parigi.
 
Bequest sarebbe anche in trattative avanzate con il marchio italiano Brunello Cucinelli.
 
In questi ultimi anni, il mercato della moda maschile è esploso in India, con vendite cresciute del 13% nel 2016, contro il +11% dell’abbigliamento donna, indica un rapporto di Euromonitor. “La penetrazione della moda maschile in India, a livello di distribuzione e marchi, è più importante di quella della moda femminile, ancora fortemente rivolta verso l’abbigliamento tradizionale”, sottolinea lo studio. Una tendenza confermata dal sito indiano Quartz, che ha appena pubblicato un’inchiesta intitolata "Gli indiani si innamorano dei loro specchi – e i marchi di moda ne prendono nota".

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.