Lusso: i conti di LVMH galvanizzano l'intero settore

Il comparto del lusso è un motivo di speranza oggi per i mercati europei, grazie ai forti risultati di LVMH che hanno rassicurato gli investitori, mentre pesa l'attesa per i prossimi negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina, insieme alla delusione per alcuni profitti aziendali.

Guarda la sfilata
Louis Vuitton - A/I 2019 - Menswear - Parigi - © PixelFormula

Le azioni LVMH salgono del 6% dopo i risultati ottimistici del gruppo del lusso, che si è detto "cautamente" fiducioso dopo che nel quarto trimestre le vendite hanno tenuto nonostante i timori di un rallentamento in Cina. "Questo solido insieme di numeri, combinato col tono positivo da parte del management, dovrebbe fornire agli investitori il conforto tanto necessario sulle attuali tendenze nel mercato del lusso", dicono gli analisti di Berenberg.

La rivale Kering di quasi il 4%. A Milano Moncler +5%, Cucinelli +3,5%, Aeffe +4,3%. Piatta Tod's. A margine del lusso in senso stretto, corre Geox (+3%) promossa a “hold” da “reduce” da Kepler Cheuvreux in attesa di risultati “deboli ma già incorporati nelle aspettative”. 

Ferragamo guadagna l’1,6% a 17,63 euro nonostante abbia annunciato, a mercati chiusi, ricavi inferiori al consensus. Kepler Cheuvreux (“reduce”) ha tagliato stime di EPS e target price (a 17 da 18,5 euro) sottolineando il rischio di una revisione generalizzata al ribasso del consensus. Berenberg (“hold”) sottolinea che siamo al “quarto anno di fila di vendite omogenee in calo” e teme una pressione sui margini; ha tagliato il target price a 16 da 18 euro.

© Thomson Reuters 2019 All rights reserved.

Lusso - AltroIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER