×
1 672
Fashion Jobs
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
Pubblicità
Di
Reuters API
Pubblicato il
10 ott 2018
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Lusso: downgrade di Morgan Stanley su timori rallentamento Cina

Di
Reuters API
Pubblicato il
10 ott 2018

Nonostante i buoni risultati annunciati ieri da LVMH, i titoli del lusso sono in forte calo in tutta Europa, colpiti dai timori di un rallentamento dei consumi cinesi a causa anche della guerra commerciale innescata dagli USA. Sul comparto pesa oggi il downgrade a “underperform” di Morgan Stanley che parla di un settore “non più di moda”. 

Facebook/Ferragamo


Nonostante le recenti forti vendite, non è troppo tardi per vendere i titoli dei beni di lusso per quattro ragioni, spiega il broker: sono vulnerabili a una generale underperformance della crescita rispetto al valore di borsa, i multipli sono in media sui massimi da 23 anni, la fase positiva di crescita dell’EPS sembra perdere forza, la fiducia dei consumatori cinesi sembra aver toccato il picco. 

I fondamentali del settore restano buoni e “un consistente rallentamento della Cina rappresenta il rischio principale”, scrive MS sottolineando che il lieve calo delle vendite retail previste in Cina nel secondo semestre 2018 potrebbe essere seguito da un moderato rimbalzo a inizio 2019. 

A Milano Moncler cede quasi il 5%, Ferragamo quasi il 3%, Tod's più del 2% e Cucinelli più dell’1%. A Parigi LVMH, primo gruppo del lusso al mondo, perde il 4% nonostante numeri trimestrali solidi, in particolare per la divisione moda e pelletteria.

© Thomson Reuters 2021 All rights reserved.