LuisaViaRoma apre a partner per espansione internazionale

LuisaViaRoma ha un nuovo piano di espansione internazionale che prevede la creazione di una serie di joint venture con partner forti nei mercati esteri per sviluppare strategie di crescita in specifici mercati che oggi più che mai sono in ascesa.

Facebook/LuisaViaRoma

"Mi interessa sviluppare ogni area geografica in modo specifico con partner che siano in grado di mettere in campo strategia, contatti e capitali. In certi mercati è necessario avere un partner che conosca le dinamiche specifiche di marketing e comunicazione locali", ha spiegato all'ANSA Andrea Panconesi, amministratore unico di LuisaViaRoma.

"Nello specifico mi riferisco a Medio ed Estremo Oriente, Russia, India, America Latina e Sud Est Asiatico. Sono tutti mercati in espansione, per i quali è necessaria una conoscenza specifica”, ha continuato Panconesi. “Noi abbiamo vari gruppi che si occupano di aree strategiche specifiche, siamo presenti in tutti i Paesi del mondo, e vogliamo sviluppare una strategia di crescita insieme a forti partner locali". Da qui il nuovo piano che prevede la creazione di joint venture create ad hoc per ogni singola area geografica. "È un notevole cambiamento di strategia per noi, finora abbiamo sempre rifiutato ogni ingresso da parte di qualunque investitore. Ricevo continuamente proposte da fondi di investimento o gruppi che vogliono acquisire quote societarie, ma non sono interessato ora né lo sarò in futuro".

Insomma, un progetto che mira a rendere sempre più globale il business di LuisaViaRoma, che nel 2017 ha realizzato un fatturato che ha superato il 130 milioni di euro (200 i dipendenti). Circa il 95% del business è dato dall'e-commerce, ma il dato più interessante è che l'Italia, per la prima volta, è il primo Paese in Europa per fatturato, in crescita del 50% nei primi 6 mesi del 2018, raggiungendo i livelli degli Stati Uniti, primo mercato da diversi anni. "Presumo che sia dovuto a una maggiore attitudine degli italiani all'e-commerce”, ha spiegato Panconesi, “hanno superato le titubanze relative ai pagamenti via web che rimangono i più sicuri: sono tracciabili e facilmente rimborsabili. Inoltre, la crescita è dovuta a una maggiore conoscenza di internet e una maggiore diffusione e velocità delle infrastrutture con cui fare gli acquisti, oltre al successo della nostra App: l'Italia è il primo paese in assoluto per l'uso dell'App LuisaViaRoma".

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Moda - AltroLusso - AltroDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER