Loriblu archivia il 2016 a 30 mln di euro e guarda verso USA ed Emirati Arabi

USA e Emirati Arabi sono i nuovi mercati più interessanti per il brand marchigiano di calzature di lusso Loriblu, diventata famosa per le sue scarpe gioiello. L'ultima apertura di un monomarca è stata a Doha, al "Mall of Qatar", un'inaugurazione che va ad aggiungersi alle 43 vetrine già presenti nel mondo, 13 in Italia e 30 all'estero.

Loriblu

L'azienda di Porto Sant'Elpidio (Fermo) conta 200 dipendenti, una produzione di 1.500 paia di calzature al giorno e 2.000 clienti in tutto il mondo. Sul mercato statunitense Loriblu investe grazie anche alla grande visibilità data da star e celebrities, come la cantante e attrice americana Ariana Grande, che per la data di apertura del suo tour a Phoenix ha indossato un cuissard, la modella statunitense Chrissy Teigen (moglie del cantante e musicista John Legend), che ha scelto di indossare un sandalo gioiello in occasione della 'Notte degli Oscar', e la top model brasiliana Alessandra Ambrosio, che ha indossato un sandalo rosso per l'esclusivo "Vanity Fair Oscar Party".

"Oggi la qualità da sola non basta più, è necessario sostenere il proprio marchio con politiche di investimento a tutto tondo", dice Annarita Pilotti, titolare del marchio assieme al marito, Graziano Cuccù. "Il Made In Italy è la nostra maggiore ricchezza, sfruttare questo valore è indispensabile. Stiamo spingendo sull'internazionalizzazione per portare la nostra eccellenza all'estero e in particolare negli USA, dove abbiamo anche aperto uno showroom a New York".

La quota di export è circa il 75% del fatturato totale, che nel 2016 si è attestato intorno ai 30 milioni euro. L'azienda negli ultimi anni ha spinto fortemente sull'internazionalizzazione e sulla promozione delle proprie collezioni sui mercati globali. I principali sono, oltre all'Italia, la Russia, le repubbliche ex sovietiche, il Medio Oriente e il Far East. In Europa il brand è presente con propri monomarca in Inghilterra, Francia, Spagna e Serbia.

"La crescita nazionale e internazionale avuta negli ultimi anni la dobbiamo soprattutto all'esser rimasti fedeli ai valori che da sempre ci hanno contraddistinto: serietà, servizio, qualità e una manifattura 100% Made in Italy", aggiunge Pilotti. "L'obiettivo è continuare a sviluppare il brand, internazionalizzarlo sempre di più, mantenendo saldi i principi che lo hanno ispirato. I nostri figli, già in azienda, stanno contribuendo fattivamente a questa crescita e Loriblu avrà sempre più anche la loro impronta".

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Lusso - AccessoriLusso - ScarpeBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER