×
1 768
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Regional Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
SKECHERS
Supervisor
Tempo Indeterminato · MILAN
TALLY WEIJL
Merchandise Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Sportswear Merchandising Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Technical Textile Production Manager – 271.Adv.21
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
HUGO BOSS
Sales Area Manager - Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
ASCOLI HFD SRL
Impiegato Ufficio Acquisti e Gestione Cliente
Tempo Indeterminato · MILANO
HUGO BOSS
Construction Junior Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Menswear Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager Arredo Design
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Business Intelligence Analyst - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
Pubblicato il
15 set 2008
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Londra: Fashion Week a rischio

Pubblicato il
15 set 2008

Le sfilate newyorkesi minacciano la settimana della moda londinese, dove più di cinquanta creatori presentano da ieri le loro collezioni primavera-estate 2009.


Creazioni PPQ collezione primavera-estate 2009 - Photo : Shaun Curry/AFP


Pare, infatti, che il Council of Fashion Designers of America (CFDA), organizzatore della Fashion Week di New York, voglia accordare più tempo ai suoi stilisti, a detrimento del planning della rivale Londra. La Fashion Week nella capitale britannica rischierebbe, cosi’, di essere ridotta a quattro giorni, contro i sei inizialmente previsti, perdendo venti delle sfilate in programma.

Domani si terrà a Londra una riunione trai vertici delle settimane della moda mondiale per trovare una soluzione che non danneggi nessuno, anche se Milano e Parigi, le cui Fashion Week prendono il via subito dopo Londra, hanno già precisato che non intendono modificare il proprio calendario.

La settimana della moda britannica, che annovera presenze quali Vivienne Westwood, Luella Barton, Stella McCartney o Julien MacDonald, dovrà dunque forse rassegnarsi a sfilare solo su quattro giorni.

Questa situazione potrebbe anche avere delle ripercussioni economiche se la London Development Agency, come possibile, decidesse di ritirare i fondi (più di 5000 euro) versati al British Fashion Council (BFC), organizzatore ufficiale della Fashion Week Londinese.

Harold Tillman, presidente della BFC, ha sottolineato che la Fashion Week britannica è la più importante al mondo in termini di varietà e di stili presentati e che ha inoltre un ruolo nell’economia della capitale, alla quale apporta più di 25 milioni di euro, attirando oltre 5.000 tra buyers, giornalisti e creatori di tutto il mondo.

Di Elena Passeri (Fonte: AFP)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.