Londra dedica un evento alle pre-collezioni

Londra continua ad innovare per promuovere la sua industria. Annunciato lunedì 21 maggio dal British Fashion Council, il prossimo 18 giugno prenderà il via un nuovo appuntamento dedicato alla vendita delle pre-collezioni. Collocato all'indomani delle presentazioni maschili londinesi e giusto prima dell'inizio del Pitti Uomo di Firenze, «London Collections: Women» vuole guidare i buyer del womenswear in un percorso di showroom individuali o collettivi organizzati per l’occasione in tutta la capitale. Tra i nomi confermati dal BFC, possiamo apprezzare la presenza di Roland Mouret, le cui collezioni principali sfilano a Parigi, e poi di Mulberry, Paul Smith e Burberry, che dovrebbero rivelare, come di consueto, un assaggio di ciò che aspetterà i buyer nel mese di settembre.


JW Andersen pre-collezione autunno-inverno 2012-2013

“Lo scopo è di creare un nuovo strumento per i buyer, i media e gli stilisti, in modo che sappiano che cosa possono selezionare in quel periodo dell'anno”, ha dichiarato Caroline Rush, CEO del British Fashion Council. “Molti designer della London Fashion Week ormai hanno lanciato delle pre-collezioni”. Il ricorso sempre più inevitabile alle pre-collezioni – i cui ordini in linea di massima arrivano nei mesi di maggio e novembre in boutique – non è più riservato alle sole case di lusso, ma anche alle griffe definite «contemporanee». Ultimamente, Acne, J Brand e anche la francese Sessùn si sono convertite a questa pratica, in modo da proporre qualcosa di nuovo nell'offerta in negozio tra gli ordini della primavera-estate e quelli dell'autunno-inverno.

Florent Gilles (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter SfilateEventiCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER