Londra, Tate Modern ritira foto Brooke Shields nuda a 10 anni

Roma, 1 ott. (Apcom) - La Tate Modern di Londra, una delle più prestigiose gallerie d'arte moderna di tutto il mondo, è stata costretta a ritirare una fotografia di Brooke Shields nuda quando aveva dieci anni. L'immagine dell'attrice è stata giudicata oscena dalla polizia.


Brooke Shield

Secondo una fonte di Scotland Yard, l'immagine dell'attrice in versione di ninfetta era preoccupante perchè poteva essere considerata "sessualmente provocante", dunque di fatto un incitamento o un avallo della pedofilia. Sarà probabilmente contenta l'attrice, che in passato cercò di far ritirare dalla circolazione la fotografia.

In occasione dell'esposizione, intitolata "Pop Life" e la cui apertura era prevista domani, il celebre museo londinese voleva mostrare al pubblico la fotografia di Brooke Shields ancora bambina, nuda e truccata all'eccesso. L'immagine, opera dell'artista americano Richard Prince e chiamata "Spiritual America", è stata ritirata dalla rassegna dopo un'ispezione dei poliziotti, secondo quanto riferito dal quotidiano Guardian. Scotland Yard si era allertata dopo aver visto la presentazione della mostra sulla stampa. Gli agenti hanno incontrato i vertici della prestigiosa galleria.

Questa fotografia era stata presentata recentemente al museo Guggenheim a New York nel corso di un'altra mostra e non era stata oggetto di particolari discussioni. Una portavoce della Tate ha confermato che l'esibizione "è stata temporaneamente chiusa" e il suo catalogo ritirato dalla vendita.

La mostra "Pop Life" include anche opere della serie "Made in Heaven" di Jeff Koon: l'artista e Ilona Staller, in arte Cicciolina, in attività sessuale. Ci sono anche opere di Cosey Fanni Tutti che lavorò come modella porno negli anni 1970 e poi pubblicò le immagini della sua carriera in una mostra nel 1976.

Fonte: APCOM

People
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER