×
1 743
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager Arredo Design
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Business Intelligence Analyst - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Moulds & Soles Buyer
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Event Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ELISABETTA FRANCHI
Retail Dos/Fch Supervisor Estero
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
WYCON S.P.A
Commerciale Estero Wycon Con Lingua Francese - Sede
Tempo Indeterminato · NOLA
CONFIDENTIAL
Senior Buyer - Menswear
Tempo Indeterminato · MILANO
S.A. STUDIO SANTAGOSTINO SRL
Responsabile di Produzione Moda d'Alta Gamma
Tempo Indeterminato · PESCARA
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Controllo Qualità-Accessori e Minuterie
Tempo Indeterminato · VIGONZA
SLAM JAM SRL
Back Office Specialist
Tempo Indeterminato · FERRARA
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Customer Experience Manager_premium Brand Lingerie _ Orio al Serio
Tempo Indeterminato · ORIO AL SERIO
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
11 giu 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

London Fashion Week: 32 brand e quattro eventi attesi questa settimana

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
11 giu 2021

A causa della pandemia, il Regno Unito rimane inaccessibile ai cittadini di molte nazioni. L'edizione di questo fine settimana della London Fashion Week si svolgerà dunque in condizioni difficili, ma il British Fashion Council ha lavorato duramente per creare un bell’evento nella sua tre giorni di svolgimento.

Bethany Williams - Autunno-Inverno 2020 - Menswear - Londra - © PixelFormula


La prossima settimana della moda di Londra sarà ancora in gran parte digitale. In programma da sabato 12 a lunedì 14 giugno, comprenderà comunque quattro eventi fisici. Diverse influenti case di moda vi presenteranno le loro collezioni, come Preen by Thornton Bregazzi, Bethany Williams, Ahluwalia e Per Gotesson. Sono attese con impazienza anche diverse collaborazioni.
 
Durante il fine settimana, 18 collezioni saranno riunite sotto l'etichetta DiscoveryLAB e mostrate nelle fasce orarie mattutine.

“In questa stagione, continueremo a premiare l'eccellenza nel design e nella creatività con un calendario che riunisce 32 marchi di prêt-à-porter donna e uomo e di accessori. La maggior parte dei contenuti, ancora una volta, sarà digitale e disponibile online su londonfashionweek.co.uk. Gli stilisti sono andati alla ricerca di maniere innovative e creative per presentare le proprie collezioni”, ha detto Caroline Rush, direttrice del British Fashion Council, intervistata da FashionNetwork.com.
 
I due momenti salienti della giornata di sabato saranno la presentazione della collezione della vincitrice del premio ‘BFC/Vogue Designer Fashion Fund’ Bethany Williams e il lancio digitale di Qasimi. Ahluwalia, partecipante al programma Newgen, svelerà un film diretto da Akinola Davis Jr che presenta la sua nuova collezione e la collaborazione con l'etichetta di pelletteria di lusso Mulberry. Un’altra stilista del programma Newgen, Robyn Lynch, presenterà per la prima volta un cortometraggio diretto da Spencer Young, rivelando una collezione di prêt-à-porter maschile senza tempo, realizzata con scarti di tessuti provenienti dalla Colombia.
 
Sotto l'etichetta DiscoveryLAB e in partnership con Toni & Guy, i due talenti emergenti da non perdere sono Auroboros e Chloe Baines. In collaborazione con l'Institute of Digital Fashion, Auroboros ha creato un filtro di realtà aumentata applicato a uno dei suoi abiti, che consente di provarlo virtualmente. Chloe Baines, nel frattempo, svelerà una collezione gender-neutral realizzata interamente con materiali riciclati e scampoli di tessuto.

Ahluwalia, Autunno-Inverno 2021


A causa delle restrizioni alla mobilità ancora in vigore e dei limiti di partecipazione imposti per eventi su larga scala, solo quattro firme hanno scelto di sfilare fisicamente la sera. Sabato, un défilé e un gala con Reuben Selby e Maisie Williams saranno seguiti da un'installazione della casa di moda londinese DSK. Lunedì sera, gli studenti saranno sotto i riflettori con The London Seven Collective, seguito da Cut From the Same Cloth, una collaborazione con Daniel A. Hanson.
 
L'ombra della Brexit continua a incombere sul futuro della Fashion Week di Londra. Fortunatamente, il BFC ha avuto la brillante idea di collaborare con Clearpay, una piattaforma commerciale globale che promuove la moda britannica in tutto il mondo.
 
“Il Regno Unito avanza verso il prossimo anno e continuiamo a lavorare a stretto contatto con il governo su questioni che interessano il settore, come selezione del personale, commercio e proprietà intellettuale. Facciamo sentire la voce delle nostre imprese. Le sfide sono state numerose dal gennaio 2021, ma abbiamo avuto anche grandi successi. In primavera, il BFC ha ottenuto un emendamento alle leggi sull'immigrazione, introducendo un meccanismo di “congelamento” per il visto T5 per i lavoratori temporanei del settore creativo, normalmente utilizzato da modelle e freelance”, afferma Caroline Rush.
 
“Tale decisione consente ai lavoratori del settore creativo di viaggiare da e per il Regno Unito senza che questo tempo venga detratto dal periodo di tolleranza di 14 giorni”, spiega Caroline Rush. “Ciò significa che i talenti internazionali ora hanno l'opportunità di venire nel Regno Unito per la London Fashion Week e poi ripartire per lavorare senza che il loro diritto al lavoro venga revocato. Questo cambiamento è estremamente importante per mantenere competitivo il Regno Unito e per rendere il nostro Paese più accessibile a modelli e modelle e ai talenti creativi esteri”.
 
I media recentemente hanno fatto molti titoloni denunciando casi di abusi e atteggiamenti aggressivi messi in atto da parte di alcuni funzionari dell'immigrazione e la difficile situazione di vari viaggiatori stranieri ed europei che sono stati trattenuti per cinque o sei ore negli aeroporti di Heathrow e Gatwick. In questo contesto teso, l'attività lobbistica del BFC non passerà inosservata.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.