Lombardia prima regione italiana per export

Nel 2017 la Lombardia si è confermata la prima regione italiana per export con oltre 120 miliardi di euro di beni e servizi venduti, ovvero il 27% sul totale nazionale, e una crescita pari al 7,5% rispetto all'anno precedente. Sono i dati diffusi da Sace Simest (gruppo CDP) in occasione dell'incontro "L'export lombardo tra dazi, Trump e instabilità geopolitica", organizzato in collaborazione con Confindustria Bergamo, per presentare la Country Risk Map 2018.

Twitter/Sace_Simest

Al risultato molto positivo della Lombardia, in linea con quello della performance nazionale, hanno contribuito principalmente le vendite nei Paesi UE (+7,8%), in testa Germania, Spagna, Francia, tutti con profili di rischio di credito e politico contenuti. Al di fuori del mercato comune, si è osservata una forte crescita della domanda statunitense (+12,8%), cinese (+9,9%) e russa (+27,8%) e un calo invece verso il Medio Oriente, a causa dell'instabilità politica che caratterizza l'area.

Nell'ultimo anno il polo Sace Simest ha servito 5.700 aziende lombarde, in prevalenza pmi, mobilitando oltre 3,6 miliardi di euro di risorse a sostegno di export e investimenti.

Per l'export lombardo nei singoli settori, emergono evidenze incoraggianti per la meccanica strumentale (in Polonia, Spagna, Stati Uniti), metallurgico (Cina, Messico), tessile e abbigliamento (Corea del Sud, Giappone), chimico (Emirati Arabi Uniti, India e dei mezzi di trasporto (Polonia, Repubblica Ceca, Cina). Questi comparti rappresentano il 64% delle esportazioni della Regione.

La performance positiva tocca, in particolare, i distretti della provincia di Bergamo dalla meccanica strumentale (+9,3% nei primi 9 mesi del 2017) al lattiero-caseario lombardo (+14%), dal tessile-abbigliamento della Val Seriana (+1,9%) alla Gomma del Sebino bergamasco. L'export di questi distretti è prevalentemente concentrato verso i Paesi dell'area UE (55%) e ha ancora ampi margini di diversificazione verso nuove destinazioni con profili di rischio più elevati ma con un buon potenziale di business come Turchia, Brasile, Russia e Tunisia.

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter TessileModa - AltroLusso - AltroIndustry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER