×
1 499
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Real Estate Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci- Corporate Image Department Director
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager East Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Europe Man Rtw Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FACTORY SRL
Responsabile di Linea Maglieria
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
AZIENDA LEADER NEL SETTORE LUXURY GOODS
Global Retail CRM Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
MANDARINA DUCK
Ecommerce Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Espansionista Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Manovia Montaggio
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CMP CONSULTING
E-Commerce e Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · SAN GIOVANNI LA PUNTA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Moda
Tempo Indeterminato · PADOVA
RETAIL SEARCH SRL
Back Office Commerciale - Customer Service Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Control Project Lead & Analyst
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
Di
Ansa
Pubblicato il
12 dic 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Lo stile Valentino incontra lo slow design di Fornasetti

Di
Ansa
Pubblicato il
12 dic 2014

Lo avevamo annunciato lo scorso 11 dicembre, in occasione dell'apertura a New York della boutique Valentino: la griffe per l'occasione ha presentato una collaborazione con la maison di design e déco Fornasetti all'insegna degli ingredienti migliori del Made in Italy.

I pezzi frutto della collaborazione tra Valentino e Fornasetti


Più che l'unione temporanea tra due brand, questo è "l'incontro tra due grandi patrimoni di artigianalità che continuano a diffondere cultura e bellezza italiana nel mondo". Piero Fornasetti, scomparso nel 1988, fu colui che, partendo negli anni Trenta dal mestiere di stampatore d'arte, divenne artigiano di design, inventore surrealista di oggetti d'arredo e decori che mai si sono arresi al minimalismo imperante e all'ossessione della contemporaneità. Alla fine, è stata la stessa modernità a inchinarsi davanti al gusto e alla fantasia di Piero.

Oggi Il figlio Barnaba continua la tradizione, rieditando molti pezzi ma anche inventandone di nuovi. A New York, uno dei luoghi di maggiore successo sia per l'onirico Fornasetti (ha un frequentatissimo corner da Barney's) sia per lo stile Valentino, un evento speciale: nella ex sede del Whitney Museum progettata da Marcel Breuer (accoglierà la sezione contemporanea del Met) sono stati messi in vendita, solo per poche ore, i sei pezzi ideati insieme con Valentino.

Il piatto frutto della collaborazione tra Valentino e Fornasetti


Sono due vassoi, uno sgabello, un piatto, una scatola occhiali, un foulard e uniscono il motivo camouflage della maison con i tipici disegni bianchi e neri di Fornasetti.

"Non mi interessa essere al passo con i tempi - ha spiegato Barnaba - che sono troppo veloci, questo è slow design. L'accostamento con il tema mimetico, che all'inizio mi rendeva perplesso, poi mi è molto piaciuto. Trovo sia un elemento ironico e, del resto, perfino il camouflage delle collezioni Valentino non è più camouflage". È infatti artigianalità e perfino "quell' utopia della decorazione che Piero sognava potesse incontrare l'industria".

La custodia per occhiali frutto della collaborazione tra Valentino e Fornasetti


All'epoca Fornasetti combatteva contro l'ossessione geometrica, ammorbidiva anche il design di Giò Ponti (suo estimatore) ora sembra prendersi una rivincita postuma: "l'incontro con Valentino - con il tramite del critico d'arte Francesco Bonami - è stata una magia, un lavoro iniziato in modo sommesso".

A New York un allestimento speciale, basato sui cinque sensi: dappertutto il profumo d'ambiente creato da Fornasetti, poi quasi un film surrealista da ammirare, quindi il pianoforte di Cesare Picco da ascoltare, le mani bianche e nere da toccare, la grande parete di piatti da osservare, partendo da quello più famoso, con il volto di Lina Cavaliere.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.

Tags :
Altro
Creazione