×
1 258
Fashion Jobs
DOLCE & GABBANA
Sales Manager - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENCIAL
Cost Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
6 lug 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Lineapelle porta 119 aziende a New York

Pubblicato il
6 lug 2022

Lineapelle torna nella Grande Mela. Dopo l’edizione di successo dello scorso gennaio, la fiera dedicato al mondo conciario punta a rafforzare le relazioni avviate nelle scorse edizioni nel mercato nordamericano. Al Metropolitan Pavilion di Manhattan (13-14 luglio) saranno esposte le collezioni autunno/inverno 2023-24 di 119 aziende, di cui 60 italiane e 59 straniere.

Lineapelle New York - Lineapelle New York


Il gruppo di espositori conta 91 concerie, 8 produttori di accessori e componenti, 13 di tessuti e materiali sintetici e 7 chimici. Il focus creativo è puntato su economia circolare, tecnologia per aumentare le prestazioni di materiali, sviluppo di lavorazioni undyed e timeless, abbinamento tra materiali “ultralisci e riflettenti” e soluzioni che “riconsiderano la grana delle materie, per renderle più vibranti”.
 
“All’interno del circuito fieristico che Lineapelle ha creato”, commenta il Ceo Fulvia Bacchi, “per rafforzare l’evento di Milano, il mercato americano ha sempre rivestito un grande interesse per i nostri operatori e stiamo valutando nuove strategie di penetrazione, con la presenza anche in altre città statunitensi. Non solo: a breve torneremo anche a Londra e in Asia”.

A New York debutta il format ‘One To One Meetings’ con clienti e stakeholder dal titolo Responsible Italian Leather Lounge. “L'industria italiana della pelle definisce gli standard globali di responsabilità. Innovazione e creatività sono i pilastri principali per guidare la nuova generazione dell'industria italiana della pelle. Questi incontri personalizzati aiuteranno i partecipanti a capire meglio come il made in Italy si è adattato alla maggiore richiesta di una produzione più sostenibile”. 
 
In sinergia con gli altri eventi fieristici dell’universo moda, Lineapelle New York ospiterà Mipel Lab, l’hub di Assopellettieri dedicato al sourcing pellettiero italiano che ha debuttato a settembre 2021 a Milano.
 
Nel primo trimestre 2022, l’export di pelle conciata italiana segna una sostanziale stabilità dei flussi rispetto al 2021 (+0,2%) e ancora un minimo ribasso sui i dati pre-Covid (-1% rispetto al medesimo periodo del 2019). Per quanto riguarda accessori, componenti e tessuti / sintetici, le vendite verso gli Usa nel periodo ha sono cresciute del 3%, ma ancora sotto i livelli pre-pandemici (-6% sul 2019). Dal dettaglio emerge positività soprattutto per il segmento “accessori” (+65% sul 2019 e +22% sul 2019), con buon andamento anche dei “componenti per calzatura” rispetto all’anno scorso (ma ancora in ritardo del 7% rispetto ai flussi prima del Covid19)”.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.