×
1 541
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Levi Strauss registra una crescita trimestrale del 7%

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
today 11 apr 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Levi Strauss ha annunciato un incremento del 7% del suo giro d’affari trimestrale. Il produttore americano di jeans ha registrato nel corso del trimestre concluso lo scorso 24 febbraio una progressione delle vendite in tutti i mercati, sia nel canale retail che wholesale.

il mercato europeo registra la crescita più debole, pari solo al 3% - Levi Strauss


A tassi di cambio costanti, l’aumento è stato dell’11%, ha evidenziato l’azienda. “Abbiamo archiviato il nostro sesto trimestre consecutivo in crescita a doppia cifra a tassi di cambio costanti”, ha dichiarato soddisfatto Chip Bergh, CEO di Levi Strauss & Co. “Tale crescita riguarda i nostri tre mercati principali e tutti i nostri circuiti di distribuzione, a dimostrazione che i nostri investimenti stanno dando i loro frutti”.
 
Il fatturato ha raggiunto quota 1,43 miliardi di dollari (1,27 miliardi di euro) nel trimestre, rispetto a 1,34 miliardi di dollari (1,19 miliardi di euro) nello stesso periodo dell’esercizio precedente. Il produttore di denim aveva previsto un giro d’affari trimestrale compreso tra 1,42 e 1,44 miliardi di dollari; una previsione corretta, dunque.

Il canale retail è cresciuto del 10%, soprattutto grazie alle buone performance e all’espansione del network di negozi, ma anche alla crescita dell’e-commerce. La società ha segnalato che alla fine del trimestre disponeva di 70 store in più rispetto a un anno prima. Il canale wholesale, da parte sua, è progredito del 5%.
 
Analizzando i risultati dal punto di vista geografico, il fatturato è aumentato del 9% nel continente americano, del 3% in Europa e dell’8% in Asia.
 
Levi Strauss ha inoltre comunicato che l’utile netto ha raggiunto i 146,6 milioni di dollari (130,1 milioni di euro), o 37 centesimi per azione, contro una perdita di 19 milioni di dollari (17 milioni di euro) un anno prima.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.