×
1 427
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Financial Reporting Coordinator
Tempo Indeterminato ·
BALDININI SRL
Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Province di fr, te, lt, aq, ri
Tempo Indeterminato · FROSINONE
MANTERO SETA
Junior Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
FOURCORNERS
Retail Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Emea Emarketing & Analytics Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
HR Training & Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
Stock Operations Manager - Boutique Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
IT Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHAEL PAGE ITALIA
Buyer Retail - Accessori - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Area Manager Centro Italia - Base Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
PRONOVIAS GROUP
Accounting Manager
Tempo Indeterminato · CUNEO
Pubblicità

Le vendite di Tiffany deludono, il titolo cala

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 28 nov 2018
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Tiffany ha reso noto nella giornata di mercoledì di aver ottenuto vendite trimestrali inferiori alle attese; una cattiva performance che il gioielliere americano attribuisce alle spese meno elevate del previsto sostenute dai turisti cinesi nei suoi negozi negli Stati Uniti e a Hong Kong. L’azione del brand calava del 13% negli scambi prima dell’apertura di Wall Street.

Tiffany


Il settore del lusso nel suo complesso, la cui crescita dipende sempre più dalla clientela cinese, è preoccupato per le conseguenze del rallentamento economico della Cina, in un contesto di tensioni commerciali con gli Stati Uniti.
 
Escludendo gli effetti valutari, le vendite a negozi comparabili di Tiffany sono aumentate del 3% nel corso del trimestre chiuso a fine ottobre, il terzo del suo esercizio scalato, una crescita più debole rispetto al 5,3% atteso in media dagli analisti, secondo i dati IBES di Refinitiv.

Il marchio di gioielli statunitense ha inoltre mantenuto invariata la sua previsione di profitto annuale, in una forchetta fra i 4,65 e i 4,80 dollari per azione, mentre gli analisti prevedevano 4,83 dollari. Questo dato suggerisce che la sua attività all'inizio del periodo delle feste di fine d'anno potrebbe non essere così buona come sperato.
 
L’utile netto del terzo trimestre è sceso a 94,9 milioni di dollari (84,1 milioni di euro), pari a 77 centesimi per azione, contro i 100,2 milioni di dollari (80 centesimi per azione) di un anno prima.
 
Il fatturato totale di Tiffany è salito del 3,7%, a 1,01 miliardi di dollari, un livello inferiore al consensus degli analisti, che stimava 1,05 miliardi di dollari.

Con Reuters

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.