×
716
Fashion Jobs
NEIL BARRETT
IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
INTICOM
Digital Media Manager
Tempo Indeterminato · GALLARATE
FOURCORNERS
Product Marketing Manager - Fragranze
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Logistic And Customer Service Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Developer
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Commerciale Senior
Tempo Indeterminato · CREMONA
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
SLOWEAR SPA
Retention Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Omnichannel Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CWF - CHILDREN WORLDWIDE FASHION
Wholesale Coordinator H/F
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Creative & Product Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Buyer Rtw Woman
Tempo Indeterminato · MILANO
METARISORSEUMANE
Junior Sales Manager B2B – Contract
Tempo Indeterminato · LIONE
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Business Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Emea Marketing Manager / Luxury Field / Milan
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Experience Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
27 mar 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Le sfilate uomo di Milano e Parigi e l'alta moda parigina saltano per coronavirus

Pubblicato il
27 mar 2020

Il coronavirus mette in quarantena la prossima stagione di sfilate. Le federazioni della moda di Milano e Parigi hanno annunciato la sospensione dei loro show estivi, in cui avrebbero dovuto presentare le collezioni uomo per la Primavera-Estate 2021 e quelle della haute couture parigina. 

Zegna a Milano Moda Uomo - @zegna


La Fashion Week di Milano, attesa dal 19 al 23 giugno 2020, slitta a settembre, nelle stesse date di Milano Moda Donna. “La decisione si è resa necessaria a causa della difficile situazione determinata dal diffondersi della pandemia Covid-19”, spiega la nota di Camera Moda.
 
L’appuntamento di giugno cambia veste. Al posto delle passerelle, le aziende avranno a disposizioni nuovi strumenti per presentare le loro novità, spiega CNMI, sottolineando che “sarà fatto il possibile per avere delle collezioni pronte in quelle date per un inizio di campagna vendita innovativa”.

L’iniziativa coinvolgerà gli 800 showroom presenti a Milano, che saranno protagonisti di inediti momenti narrativi. Brand e operatori del settore potranno infine beneficiare di nuovi formati digitali e nuove modalità di incontro attraverso piattaforme b2b e b2c, conclude Camera Moda.

Anche La Fédération de la Haute Couture et de la Mode ha annunciato che la Settimana della Moda maschile di Parigi, in programma dal 23 al 28 giugno, non sarà mantenuta in quelle date, e che la stessa cosa è stata decisa per la Settimana dell’Alta Moda del 5-9 luglio.

“La diffusione dell'epidemia di Covid-19, che si sta diffondendo in tutto il mondo, richiede decisioni forti per proteggere le nostre case, i loro dipendenti e tutti coloro che lavorano per il nostro settore. Di conseguenza, il Consiglio di Amministrazione della Fédération de la Haute Couture et de la Mode ritiene che non siano soddisfatte le condizioni per consentire lo svolgimento della Paris Fashion Week di moda maschile e della settimana della Haute Couture”, spiega l’organismo francese nel proprio comunicato. “La Federazione sta lavorando attivamente con i suoi membri sulla possibilità di realizzare progetti alternativi”, ha aggiunto.

La sfilata maschile Louis Vuitton AI 2020 a Parigi - © PixelFormula

 
L’annuncio di CNMI e FHCM segue l’incontro di giovedì scorso tenuto in videoconferenza insieme alle federazioni della moda americana (CFDA) e inglese (BFC), fissato per discutere le scadenze imminenti e indentificare possibili strategie da mettere in atto per salvaguardare il comparto.
 
Considerando anche la cancellazione nello stesso periodo del Salone del Mobile a Milano, resta ora da vedere quale decisione prenderà Pitti Uomo, sul cui regolare svolgimento dal 16 al 19 giugno prossimi, la società organizzatrice Pitti Immagine e Confindustria Moda nelle parole del suo presidente Claudio Marenzi, si erano finora mostrate ancora fiduciose. Gli organizzatori del Pitti hanno fatto sapere, nella serata di venerdì 27 marzo, che faranno una scelta definitiva il 2 aprile.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.