×
1 129
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Area Manager Wholesale Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Product Manager Accessori
Tempo Indeterminato · TREVISO
DELL'OGLIO
Sales Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CLARKS - ASAK & CO. S.P.A.
Addetta/o Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · BUSSOLENGO
RANDSTAD ITALIA
Coordinator Ufficio Commerciale & Marketing
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Autista di Direzione (Driver)
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Impiegato/a Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
21 gen 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Le seduttrici surrealiste di Schiaparelli

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
21 gen 2020

Per la sua collezione d’Alta Moda per Schiaparelli, Daniel Roseberry aveva promesso di mettere in scena l’incontro fra il Surrealismo e il potere della seduzione, entrambi associati alla fondatrice della maison. Promessa mantenuta.

Schiaparelli - Primavera-Estate 2020 - Alta Moda - Parigi - © PixelFormula


Quello che ha funzionato meglio sono stati i superbi tailleur-pantalone in raso nero o lana blu scuro, strutturati da ampie spalle e indossati con camicette di seta bianca molto più fluide e ampie. Una silhouette disinvolta, certo, ma comunque elegante.
 
Daniel Roseberry avvolge i corpi lasciandosi andare in maniera mirabile, proponendo molteplici idee per tagli asimmetrici di sbieco, articolati attorno a tagli intelligenti in vita, o turbinii di tessuto particolarmente sofisticati, come nell’abito nuvola color carne, dove la seta si leva improvvisa da una sola spalla.

I suoi accessori oscillavano fra tradizione Haute Couture e appeal commerciale, passando per la spettacolarità – come nel meraviglioso gioiello dorato a forma di aragosta che sembrava mettere radici sul braccio, provvisto di rami, foglie e boccioli al gomito e alla spalla. Completamente in sintonia con il DNA ribelle di Schiap’.
 
Lo stilista di origine americana ha decorato molti abiti con fantasie metalliche: un abito da cocktail color carne interamente coperto di perle, e alcuni gioielli emblematici della maison, su una modella che portava anche occhiali con aste dorate che sembravano usciti da un sogno. Un omaggio appena velato al vestito “Squelette” del 1938 di Elsa Schiaparelli.

Schiaparelli - Primavera-Estate 2020 - Alta Moda - Parigi - © PixelFormula


Surrealista, ma anche commerciale e sensualmente sofisticato — basti pensare in particolare al sublime cardigan ornato da catene, che imponeva un certo rispetto.
 
“Quando ci si interessa alla questione della condizione delle donne, una delle cose che si capiscono di primo acchito è che il genere non invita alla dualità. Per gran parte della Storia, essere una donna significava dover nascondere una parte di se stessa, almeno per una parte del tempo - era pericoloso essere troppo potente, troppo attraente, troppo sovversiva”, ha spiegato Daniel Roseberry nel programma.
 
Un gran numero di bellezze parigine (tra le quali Inès de la Fressange e Lucie de la Falaise) erano sedute in prima fila, accanto al patron, ovviamente soddisfatto, di Schiaparelli, Diego Della Valle, il miliardario marchigiano che possiede anche il marchio Todʼs.
 
Non tutto comunque è stato perfetto. Talvolta, Daniel Roseberry si è perso nel surrealismo, un problema comune tra i designer che hanno preso il posto di Elsa da Schiaparelli. Alcuni abiti da cocktail multicolori in faille di seta hanno fatto un po’ di confusione e il look finale, un vestito senza spalline con gigantesche maniche a palloncino, ha suscitato qualche perplessità tra il pubblico, ben visibile negli sguardi di molti.

Schiaparelli - Primavera-Estate 2020 - Alta Moda - Parigi - © PixelFormula


Ciò detto, Daniel Roseberry è palesemente uno stilista molto competente, che possiede i mezzi per sfruttare al meglio uno dei marchi più complicati nel mondo della moda. Senza dubbio, Elsa sarebbe stata deliziata da questa collezione disegnata a suo nome.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.