×
1 033
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 mar 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Le Coq Sportif: fatturato in crescita, redditività in calo

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 mar 2020

Qualche settimana fa, Le Coq Sportif ha visto ricompensato il suo lavoro a lungo termine per tornare protagonista fra i produttori di attrezzature sportive. Il marchio francese, che veste la maglia gialla del Tour de France, i calciatori del club calcistico del Saint-Etienne e il XV della Francia nel rugby, ha vinto la gara per diventare il fornitore dell’equipaggiamento per le squadre francesi alle cerimonie dei Giochi Olimpici del 2022 e 2024.

Le Coq Sportif chiude l'annata 2019 in crescita - Le Coq Sportif


Una strategia che richiede molti investimenti, ma porta anche un forte ritorno a livello di vendite. Nell’esercizio 2019, Airesis, la casa madre svizzera di Le Coq Sportif, diretta da Marc-Henri Beausire, ha visto crescere le vendite del 6,9%, a 132 milioni di euro. Una crescita trainata dalla progressione del 23% delle vendite di sportswear, dovuta, secondo il gruppo, “all’allestimento di corner dedicati nei negozi di articoli sportivi e alla valorizzazione dei vestiti nelle boutique gestite in proprio”. Una crescita d’importanza che fa sì che l’abbigliamento nel 2019 abbia pesato più delle calzature nei risultati del Galletto.
 
Una prima volta legata al fatto che il segmento delle scarpe ha accusato una diminuzione del 10% nel 2019 rispetto al 2018. La direzione mette in evidenza una collezione Primavera-Estate che non ha trovato clienti. Con l’introduzione rapida di nuovi modelli per sostituirla e lo smercio a prezzi scontatissimi di questa collezione per nulla piaciuta, Le Coq stima di aver perso dal 4% al 5% di margine lordo e di aver subito un impatto da 6 a 8 milioni di euro sul proprio Ebitda.

Un Ebitda annunciato in rosso nell’esercizio. “Le cifre del 2019 non rispondono alle nostre attese. Tuttavia, siamo stati in grado di reagire rapidamente e di mettere in atto le misure necessarie. In questa prospettiva, la strategia generale di Le Coq Sportif ha compiuto passi importanti nel 2019. Il footwearè ora pronto per passare al modello di rifornimenti regolari che ha avuto grande successo nell’abbigliamento. Globalmente, sono convinto che adesso Le Coq Sportif si trovi in una posizione sana e che trarremo beneficio dalle esperienze e dagli aggiustamenti apportati nel 2019”.
 
Così, Le Coq Sportif spiega di aver rafforzato la produzione di scarpe in Portogallo, che dovrebbe consentirgli di potenziare la propria “flessibilità e qualità”.
 
Per il 2020, senza menzionare gli impatti dell'attuale crisi sanitaria globale, il gruppo francese annuncia di puntare a un fatturato superiore a 140 milioni di euro e ad un Ebitda che ritorni in territorio positivo per circa 4 milioni di euro.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.