Le calzature Made in Italy sbarcano in Kazakistan e Ucraina

Dopo Obuv' Mir Kozi, rassegna internazionale a Mosca appena conclusa, Assocalzaturifici prosegue l'attività di promozione dell'industria italiana calzaturiera nei paesi dell'area CSI e in Ucraina.

Shoes from Italy Almaty

Il prossimo appuntamento è in Kazakistan con Shoes from Italy Almaty, la manifestazione dedicata al mondo della calzatura e punto di riferimento per tutto il mercato euroasiatico, in programma al Rixos Hotel di Almaty dal 4 al 6 aprile. Parteciperanno all'evento 45 aziende italiane di cui 5 appartenenti al settore abbigliamento.

Shoes from Italy Almaty svolge un importante ruolo di hub promozionale per tutto il mercato centro-asiatico. In particolare, quello kazako rappresenta il secondo mercato per dimensioni, dopo la Russia, nell'area della CSI. L'Italia vi ha esportato 338 mila paia di scarpe per un valore di 24,8 milioni di euro registrando un interessante +6,9% in valore.

Dopo Almaty, il programma di Assocalzaturifici nell'area si sposterà a Kiev, in Ucraina, con Shoes from Italy Kiev. L'evento, organizzato con il supporto di ICE Kiev, si svolgerà il 17 e il 18 aprile all'interno dell'Hyatt Regency Hotel della capitale. Le esportazioni verso l'Ucraina nel 2017 valgono oltre 47,5 milioni di euro, con un leggero incremento rispetto al 2016 dello 0,6%.

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Moda - ScarpeLusso - ScarpeSaloni / fiere
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER