×
1 674
Fashion Jobs
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
Pubblicità
Pubblicato il
11 mar 2015
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Lavoro minorile: 17 milioni di casi in Asia meridionale

Pubblicato il
11 mar 2015

Con i marchi impegnati a far dimenticare le immagini di bambini che lavorano sui loro prodotti, l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO-International Labour Organization) stima che il numero di minorenni costretti a lavorare sia aumentato nell'Asia meridionale, zona principale per la produzione di capi di abbigliamento.

Ilo.org - Ilo.org


L’ILO stima così a 17 milioni il numero di bambini che lavorano nell'Asia del Sud; uno su cinque di loro ha meno di 11 anni. Un dato che colpisce in primo luogo l'India (5,8 milioni), il Bangladesh (5 milioni) e il Pakistan (3,4 milioni). Un ranking dal significato tutt'altro che banale per l'industria tessile, dato che si tratta di tre dei 10 principali Paesi fornitori dell'Unione Europea nel settore dell'abbigliamento.

E sebbene riferisca di bambini impiegati in prevalenza in ambienti agricoli, il rapporto lascia comunque supporre che la presenza di minori nei campi di cotone di India e Pakistan, che sono fra i principali produttori mondiali della materia prima, non sia stata sradicata nelle industrie locali. Quanto al Bangladesh, recenti reportage hanno mostrato dei minori vittime di abusi e violenze in varie fabbriche di abbigliamento, e altri che lavorano senza protezioni mentre manipolano i prodotti tossici che si usano in fase di conciatura.

“Benché ci sia un calo del numero di bambini che lavorano su scala mondiale, la maggior parte di loro rimane diffusa nettamente in Asia e nel Pacifico, ed è soprattutto in Asia meridionale che la portata del problema è molto preoccupante”, secondo Corinne Vargha, responsabile del programma per i diritti fondamentali del lavoro per l’ILO. “L'ILO sta lavorando con i governi dell'Asia del Sud e con vari partner per aiutare a risolvere questo problema”.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.