×
1 700
Fashion Jobs
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
ANONIMA
ww Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Digital Client Development Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
ORIENTA SPA
General Manager - Bolzano
Tempo Indeterminato · BOLZANO
ANTONIOLI S.R.L.
SEO & SEM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Sustainability Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
4 ott 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Lanvin in stile anni ruggenti del XXI secolo

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
4 ott 2021

I ruggenti Anni Venti con un tocco rock 'n' roll, l’Art Déco con un’attitudine moderna. Ecco gli elementi della collezione di prim'ordine mostrata da Lanvin in questa stagione parigina, messa in scena in una domenica piovosa a Parigi.

Lanvin - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


La sfilata è stata la prima del marchio dalla morte del suo amatissimo ex stilista Alber Elbaz, la cui influenza era evidente in alcune silhouette.
 
Ed era palese anche quella della fondatrice Jeanne Lanvin, con la sua passione per l'Art Decò, le cui forme geometriche si sono propagate in questa sfilata suggestiva, allestita all'interno dell'atrio - anch’esso in stile Art Decò - della sala concerti Salle Pleyel.

L’opening del défilé è consistito in un trio di babydoll sinuosi in seta plissettata e in colori lucidissimi che giocano sullo Zen di Jeanne Lanvin per la confezione sartoriale flou, ovvero morbida e vaporosa. Successivamente si è spostata sul senso del glamour costruito sul tulle, fluido e quasi ‘smaltato’ di Alber.
 
Tuttavia, la novità più grande sono state le stampe e le immagini, prelevate da Batman e da vari altri supereroi DC. Parte di una collaborazione con la Warner Brothers, esse si sono viste in sorprendenti e voluminosi bomber in pelle e su giacche da motociclista.
 
Sebbene le migliori idee di Bruno per la Primavera/Estate 2022 siano state i vestiti sexy con paillettes, i top dei reggiseni, gli abiti da cocktail, le canotte e persino le scarpe da ginnastica decorate con immagini di auto storiche americane, e di Batmobile e Batwoman in colori saturi.

Lanvin - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


Lo stilista ha mantenuto l'atmosfera metallica con ispidi cappotti dotati di addobbi in metallo e persino con un cappotto Yeti dotato di cappuccio, in questa sfilata co-ed. Mentre una serie di abiti in chiffon impreziositi da paillettes, tratti da un look d'archivio del 1934 chiamato Concerto, è stata davvero sensazionale. Vestiti indossati da un cast multigenerazionale, nel quale spiccavano Carmen Kass, Élise Crombez e, per il passaggio finale, Naomi Campbell, in uno smoking con risvolti addobbati e mantello.
 
“Sono abbastanza sicuro che oggi viviamo nell'equivalente dei ruggenti Anni Venti, ma 100 anni dopo. Questo è stato il primo show dalla morte di Alber, che mi ha lasciato molto triste. Quindi, sono andato a guardare in profondità nell'archivio le sue idee e quelle di Jeanne Lanvin”, ha detto Sialelli, mentre fumava una sigaretta fuori dal backstage.
 
A questo vivace revival degli anni '20 si sono aggiunte le nuove sneakers Flash X, ispirate a supereroi e rocciatori e realizzate in tessuti tecnici. Mentre una collaborazione con Judith Leiber ha portato a minaudièresscintillanti e giocose, un cenno al logo della casa, che mostra una madre e un bambino.
 
“Per me Gotham City era tutta basata sul movimento Art Decò. Questo è molto evidente nel film Batman Returns del 1992 di Tim Burton. Quindi ho voluto fare riferimento a quel periodo in questo modo: l'idea che i personaggi e i supereroi sostengano le donne”, ha spiegato Sialelli.
 
“Un glamour che è leggero e rilevante per i tempi odierni. Fa parte di un rinnovamento ed è favoloso, mentre usciamo da tutta questa pandemia”, ha aggiunto.

Lanvin - Primavera-Estate 2022 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula


Lo show è stato anche il primo dall'arrivo di Arnaud Bazin, che gestisce Lanvin per conto dei suoi proprietari cinesi del gruppo Fosun International.
 
Da quando è salito a bordo, Bazin ha iniziato con il tornare a raggruppare lo studio, l'atelier, il management e il flagship della maison (che si erano sparsi in edifici localizzati in diversi arrondissement), nel Faubourg Saint-Honoré. 
 
“Sono cresciuto professionalmente da Chanel e Dior. E come quei grandi marchi, Lanvin deve tenere unita la sua equipe. Con lo studio e l'atelier sopra la boutique. Questo costruisce lo spirito di corpo e ispira l'intero team”, ha spiegato Bazin, che era seduto accanto alla super influencer Olivia Palermo in prima fila.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.