Lanvin: Bruno Sialelli, ex Loewe, è il nuovo direttore creativo dell’abbigliamento donna

Lanvin ha finalmente scelto il suo nuovo direttore creativo per l’abbigliamento femminile: si tratta di Bruno Sialelli, che disegna il menswear del marchio Loewe, del gruppo LVMH, dal 2016. Lo hanno riferito molte fonti industriali a FashionNetwork.com.

Guarda la sfilata
Lanvin - Autunno-Inverno 2018 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula

L'accordo pone fine a mesi di speculazioni sul nome di chi avrebbe preso il timone creativo della più vecchia casa di moda francese da quando il gruppo cinese Fosun International ne ha preso il controllo lo scorso febbraio. “Ci sono state notizie di stampa che hanno indicato come Sialelli fosse in trattativa, ma la realtà è che ha già firmato per Lanvin”, ha detto una delle fonti, a condizione di rimanere anonima.
 
Tuttavia, Lanvin non è ancora in grado di annunciare ufficialmente il perfezionamento dell’accordo con Sialelli, perché il designer sta negoziando con Loewe e LVMH le condizioni per la risoluzione della sua clausola di non concorrenza che gli impedisce di lavorare per un marchio rivale per qualche tempo, ha aggiunto la fonte.
 
Una volta che questo punto sarà chiarito, Lanvin sarà in grado di annunciare quando Sialelli inizierà a lavorare per il marchio francese, ha detto ancora la fonte. S’intende che Sialelli avrebbe firmato con Lanvin il mese scorso.
 
Sialelli, che ha frequentato la scuola parigina di design Studio Berçot e ha lavorato per Paco Rabanne, Acne Studios e Balenciaga, ha già lasciato Loewe, sostengono diverse fonti del settore, le quali hanno anche affermato come Lucas Ossendrijver, direttore creativo dell’abbigliamento maschile di Lanvin dal 2005, probabilmente andrà via, e il nuovo arrivato si prenderà cura anche dell'abbigliamento maschile insieme al womenswear. Nessuno da Lanvin ha risposto alle nostre richeste di commenti.
 
Nell’ultimo triennio, Lanvin ha faticato a trovare una propria voce nuova e credibile, tanto che si è già sbarazzato di due designer dopo il licenziamento improvviso del suo stilista-star dell’epoca, Alber Elbaz, nel 2015. Da allora Lanvin ha visto precipitare le vendite, accumulando notevoli perdite, così i suoi nuovi proprietari stanno cercando di trovare una strategia che li aiuti a rilanciare il marchio e a riportarlo alla redditività. In agosto, Fosun International ha assunto Jean-Philippe Hecquet, un esperto dirigente di LVMH, come nuovo CEO di Lanvin. Hecquet aveva precedentemente gestito il marchio francese di moda Sandro per quattro anni e aveva lavorato per Louis Vuitton in Canada e per Tag Heuer come direttore retail.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Prêt à porter Lusso - AccessoriNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER