×
1 850
Fashion Jobs
SIDLER SA
HR Business Partner / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
19 giu 2022
Tempo di lettura
5 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La settimana milanese della moda uomo si è aperta con DSquared2, Neil Barrett e Kiton

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
19 giu 2022

La stagione delle sfilate di abbigliamento maschile di Milano si è aperta venerdì con un caldo soffocante, mentre il presidente del consiglio italiano Mario Draghi sosteneva con forza in tutta Europa l'ingresso dell'Ucraina nell'Unione Europea.

Kiton, il Red Dot, il futuro contenitore culturale in cui ha presentato la sua linea Primavera-Estate 2023, visto dall'alto. Foto: Ansa


Un cambiamento importante nella politica estera dell'Italia, che storicamente ha avuto rapporti piuttosto cordiali con l'ex Unione Sovietica. E ancor più notevole in un Paese la cui industria del lusso ha sempre avuto uno sbocco eccezionale nella Russia e nelle sue ex nazioni satelliti. Mercati in cui le case di moda italiane hanno letteralmente smesso di rifornire centinaia di negozi in franchising.
 
Nel capoluogo lombardo, però, il caldo intenso sembrava essere l'argomento principale di conversazione, con metà del pubblico in pantaloncini, nonostante i modelli fossero vestiti a festa.

Da DSquared2 – il migliore défilé della giornata – gli uomini sembravano determinati a divertirsi indossando jeans tinti con colori acidi e fantasie da beachcombers. Da Neil Barrett il mood era active-chic, pensato per uomini sempre indaffarati e in costante movimento, con reinterpretazioni degli anni '90 in tessuti contemporanei.
 
Da parte sua, in un momento in cui i dirigenti dell'industria italiana dell'abbigliamento prevedono un ritorno alla sartoria, Kiton ha attenuato l'atmosfera e la silhouette: la sobrietà al suo apice nel bel mezzo di uno scenario globale di grande astio reciproco.
 
DSquared2: celebrare la vita e vivere il momento

Gli stilisti hanno pensato a come vestire gli uomini dopo la pandemia tra tempo libero e lavoro. E un’affermazione chiara è apparsa da DSquared2. “Perché andare a lavorare?”.

DSquared2, collezione Primavera-Estate 2023 a Milano - Dsquared2


Beachcomber boys, quei nullafacenti che stazionano o passeggiano sulle spiagge più belle del mondo, capelli arruffati e tutti sbottonati, con indosso sarong patchwork a fantasia paisley su stivali di vacchetta con a tracolla borse di moquette, hanno aperto le danze del défilé, organizzato in nel nuovo gigante Super Studio, nella zona sud di Milano.
 
Invece dei pantaloni, ci sono stati presentati dhoti indiani di seta, gonfi pantaloni della tuta color viola imperiale, pantaloni cargo tagliati sotto il ginocchio e dotati di tasche abbastanza grandi da contenere copie di Guerra e Pace, o pantaloni larghi decorati con borchie metalliche argentee. La stessa finitura l’abbiamo potuta trovare su alcune superbe giacche da moto in pelle le cui maniche presentano il logo Honda. Inoltre, le giacche erano così stropicciate che sembrava che i modelli ci avessero passato la notte dentro prima di salire in passerella.
 
Il duo di designer di DSquared2, Dean e Dan Caten, ha optato per una modalità mash-up alla massima potenza nelle ultime stagioni, tanto che la coerenza delle loro creazioni può creare un po' di confusione, ma al netto di tutto, il risultato finale di questo venerdì è stata una dichiarazione ottimistica del tipo “devil may care”. DSquared2 sarà sempre un marchio che celebra la vita e vive il momento. Cosa che sicuramente questa collezione e questa sfilata hanno confermato.
 
Un approccio che traspare nel loro messaggio di moda post-pandemico: mostrati e ama la vita, finché puoi... soprattutto nella tua giovinezza dorata e bohémien.
 
Kiton: Delicatamente, molto delicatamente
 
Kiton, forse il marchio di abbigliamento maschile più famoso d'Italia, è tra gli attori del settore che stanno tentando di reinventare il mestiere del sarto.

Kiton, collezione Primavera-Estate 2023 - Kiton


Il risultato si traduce in un approccio cool, visto in una presentazione realizzata all'interno di un gigantesco cilindro rosso, il “Red Dot”, nel cortile del Palazzo del Senato. Il brand napoletano ha così scelto, per la prima volta, di uscire dal palazzo di Via Pontaccio per dare il via a una serie di iniziative targate Red Dot, un contenitore per la divulgazione culturale fatto di eventi itineranti worldwide.
 
Il Red Dot, il punto rosso, è anche il segno grafico ricamato su tutti i capi per la prossima PE 2023 da Kiton, i cui capi eleganti e flessuosi, lavorati con le caratteristiche spalle napoletane, hanno dato vita a una nuova eleganza estiva.
 
Questo nuovo atteggiamento imperturbabile e sereno arriva in un momento complicato per il lusso italiano nel contesto delle tensioni internazionali. Così Kiton ha dovuto interrompere la fornitura di otto negozi in franchising in Russia, di cui cinque a Mosca, seguendo rigorosamente la politica di embargo dell'Unione Europea.
 
La silhouette e l'approccio del marchio non lasciano trasparire questa tensione internazionale. Lunghi abiti doppiopetto in cashmere a spina di pesce offrono un'eleganza d'altri tempi nella sua forma più moderna. Ci sono anche tailleur in fresca lana grigio ardesia o blazer rosso sangue volutamente sbiaditi, tutti indossati con sneaker e mocassini con rifiniture bianche.
 
Le camicie si evolvono per diventare giacche freschissime o blouson, mentre i capispalla si svuotano e sono realizzati con materiali che prima erano destinati soltanto alla camiceria, come il cotone Sea Island o la seta lavata. Per la sera, il ritorno alla vita sociale riporta un desiderio di eleganza classica, con lo smoking proposto anche per lei in versione tre pezzi nude look color madreperla.

Abiti che richiamano immediatamente alla mente la qualità, anche se nascondono la ricchezza di chi li indossa.
 
Neil Barrett: un veterano eternamente giovane
 
Un quarto di secolo fa, Neil Barrett era un giovane stilista turco, o meglio britannico, che ha rivoluzionato la moda maschile. Oggi Neil è un uomo di mezza età, ma continua a infrangere le regole e reinventare il guardaroba maschile con precisione e forza. Il nome della collezione dice tutto: “Urban Oasis”.

Neil Barrett, collezione Primavera-Estate 2023 - Neil Barrett


“So come vestire me, ma devo vestire anche questi ragazzi”, scherza Barrett, indicando il suo cast di modelli capelluti e allampanati nella sua sede di Via Ceresio.
 
Invece di farlo con una sfilata, lo stilista nato nel Regno Unito ha presentato la Primavera/Estate 2023 con un grande video, proiettato all'interno di una piccola catena montuosa di sabbia marrone scuro.
 
“È bello trascorrere 10 minuti con le persone piuttosto che avere solo un saluto o un rapido abbraccio dopo una sfilata”, ha aggiunto Neil Barrett, che sfoggia ancora la figura snella che mostrava da giovane.
 
Neil veste i suoi modelli con giacche di neoprene traforato o cappucci chirurgici rivisitati. Ha fatto buchi dappertutto, alle ginocchia e alle caviglie dei jeans bianchi fino ai maglioni in maglia ecrù. Barrett ha sempre avuto un grande senso della trasparenza e delle stratificazioni: lo usa con grande efficacia nei giubbotti da combattimento e nei top in microrete antracite.
 
E quando si tratta di fare un’entrata in scena particolare, i suoi soprabiti con i lati a specchio sono favolosi e lusinghieri per la silhouette. In poche parole, Barrett è un veterano della moda il cui lavoro e le cui idee raramente sono parse così nuove.

Con Ansa

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.