×
1 381
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
Di
Adnkronos
Pubblicato il
14 apr 2011
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La rivoluzione chèche, la moda sdogana il foulard con le tre punte all'orientale

Di
Adnkronos
Pubblicato il
14 apr 2011

In cotone o in seta pregiata, in tessuto, lino, pashmina e cashmere, in maglia lavorata, traforata, ricamata. Si chiamano chèche o kefiah, particolari foulard a tre punte, che si annodano al collo, ma possono anche servire per coprire il capo.


Chèche Miss Sixty - Foto Adnkronos

E' l'ultima moda delle fashion victim. Un trend importato dall'Oriente. Rivisitato, corretto. In tempi non sospetti, nel lontano 2006 dalla maison Balenciaga che, sulle passerelle parigine, faceva sfilare su abiti haute couture sofisticate kefiah.

Sedotto, ammaliato, anche Yves Saint Laurent, il grande stilista francese originario della città di Orano, in Tunisia, che ha sempre citato nelle sue collezioni culture e tradizioni di una terra mai dimenticata.

E alle signore Tuareg Giorgio Armani ha dedicato la sua collezione autunno-inverno. Esplosione di blu e di turbanti, liberamente ispirati alla moda del deserto, a Ingres, a Poiret. E se la kefiah è oggi un capo unisex, indossato forse più da giovani fanciulle che da ragazzi palestrati, all'origine era nato per proteggere i popoli erranti dei deserti mediorientali dai raggi del sole, dal vento e dalla sabbia.

Nel 1936 si trasformò in un simbolo di protesta, da parte del popolo palestinese, contro la colonizzazione inglese. In Europa la kefiah giunge intorno agli anni '80. Saranno i punk a sdoganarlo prima di diventare l'alfiere di una moda giovanilistica e libertaria. Amata da stilisti e storiche griffe oggi la kefiah è ritornata di prepotenza sulle passerelle del prêt-à-porter, ma anche su quelle più aristocratiche dell'haute couture.

Addio ai colori tradizionali, il bianco e nero, il rosso e il bianco, sempre a scacchi o con disegni geometrici, che secondo la tradizione risalirebbero ai tempi dell'antica Mesopotamia, oggi quel tradizionale accessorio si è trasformato in un capo insostituibile. Ha perso in parte o del tutto la vogue anarchica, per trasformarsi in un simbolo democratico ed egualitario.

La griffe francese "Le Comptoir" si rifà agli antichi foulard della nonna, lavorati all'uncinetto, a triangolo e coloratissimi, anche Burberry's li rilancia sul mercato, come Patrizia Pepe, in cotone fantasia bordati di perle. E per gli amanti delle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia c'è anche la keffiah tricolore, da acquistare su internet a prezzi accessibili a tutti.

E se per molte ragazze la kefiah è diventata un vezzo, un divertimento, un accessorio da esibire e ostentare, come le perle delle nonne un tempo, non tutti sanno, forse, che la rinascita della kefiah si deve al cinema intorno agli anni '60. Immortalata da Peter O'Toole nel film diretto da David Lean e vincitore di 7 Oscar, "Lawrence d'Arabia", da Rodolfo Valentino ne "Lo sceicco" e ne "Il figlio dello sceicco".

Nel 2009 fu donata persino a Benedetto XVI durante un'udienza a Piazza San Pietro, da parte di un'ammiratrice.

Copyright © 2022 AdnKronos. All rights reserved.