×
1 694
Fashion Jobs
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
is&t Finance Specialist
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
E-Commerce
Tempo Indeterminato · NOLA
JIMMY CHOO
Senior Costing And Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile di Produzione- Fashion Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
7 lug 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La prima Haute Couture virtuale è un profluvio di immagini, sorprese ed emozioni

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
7 lug 2020

Lunedì 6 luglio la prima giornata della settimana della Haute Couture parigina dedicata all’autunno/inverno 2020-21, organizzata quest’anno dalla Fédération de la Haute Couture et de la Mode (FHCM) in formato digitale a causa della pandemia di coronavirus, ha saputo suscitare curiosità e attirare gli sguardi.

L'abito di Maison Rabih Kayrouz - Julien Thomas Hamon


A sorpresa, è stata Naomi Campbell a dare il via alle danze inaugurando la fashion week sotto il segno della diversità. Fissando la telecamera, visibilmente commossa, la top model ha dichiarato: “La lotta per la diversità e l’uguaglianza nella società odierna e nell’industria della moda ha ancora un lungo cammino davanti a sé. Oggi, nel 2020, abbiamo ancora tanta strada da percorrere. È tempo di far cambiare le cose e di costruire un settore più equo, che includa le minoranze”.
 
La sua introduzione è stata seguita da una dozzina di video che hanno offerto un intenso e sorprendente mix di approcci, sensazioni, riflessioni sulla creatività e il confinamento, ognuno dei quali con una storia particolare.

Alcune maison non hanno esitato a uscire dal contesto “couturer”, dal racconto onirico immaginato da Dior al mito di Elettra in versione film noir di Antonio Grimaldi, o ancora al video presentato da Azzaro. Non è un caso che questi tre film siano stati realizzati da cineasti rinomati, ossia, rispettivamente, Matteo Garrone, Asia Argento e Lukas Dhont.
 
È probabilmente la prima volta che una fashion week permette di immergersi in una sola giornata in così tanti universi differenti tra loro. La maggior parte delle collezioni erano molto contenute, a causa del Covid-19, e i video presentavano solo qualche look. Solo Georges Hobeika ha filmato una vera e propria sfilata con numerosi look, senza dimenticare il finale con il tradizionale abito da sposa.

Ulyana Sergeenko mette il pizzo sotto ai riflettori - Nick Sushkevich

 
A volte un solo look è stato sufficiente per illustrare il mood della collezione, come da Iris Van Herpen o Maison Rabih Kayrouz. Per la prima, perline nere unite tra loro formavano il disegno che nobilitava un abito scultura bianco plissettato, in una magica atmosfera futurista. Da parte sua, Rabih Kayrouz ha scelto di costruire davanti ai nostri occhi un meraviglioso abito fatto di nastri e un pezzo di spago... ossia, come sbrigarsela in tempo di lockdown con pochi mezzi e molto talento. Senza dubbio il video più bello della prima giornata.
 
Il Direttore Artistico di Schiaparelli, l’americano Daniel Roseberry, rimasto bloccato negli Stati Uniti, ci ha accompagnato in una passeggiata in un parco di New York, dove ha disegnato gli schizzi della sua collezione. La matita e il pennello che tracciano le prime linee di questi abiti couture ritornano spesso nei video.
 
Oltre al processo di creazione, è anche e soprattutto gli atelier e i gesti delle piccole mani che gli stilisti hanno voluto mettere in evidenza. Da Rabih Kayrouz, mani giovani e meno giovani improvvisavano una danza orientale, mimando l'atto del cucire. Da Ulyana Sergeenko, degli operai erano impegnati con macchine da cucire, mentre i ricami venivano disegnati a mano e realizzati minuziosamente. Da Raph & Russo, la britannica Tamara Ralph dipingeva i motivi floreali degli abiti della sua collezione, che prendeva forma davanti ai nostri occhi.
 
Si è parlato anche di atmosfere e ispirazione. Così, i tetti di Parigi e la loro palette scura si ritrovavano nella collezione di Maurizio Galante, mentre Giambattista Valli ha fatto sfilare sullo schermo, in parallelo, le sue creazioni couture e i luoghi che le hanno ispirate (Parigi e dei paesaggi naturali).

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.