×
1 816
Fashion Jobs
WP LAVORI IN CORSO SRL
Help Desk it_applicativi
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
RODGY GUERRERA AND PARTNERS
Head of Style Coordinator And R&D Kidswear
Tempo Indeterminato · MAROSTICA
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Packaging Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CITIZENS OF HUMANITY
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BANANA MOON
Direttore (Direttrice) Industriale
Tempo Indeterminato · MONACO-VILLE
RANDSTAD ITALIA
Head of Marketing Communication & PR
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Head of Advertising And Digital Production
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
DOLCE & GABBANA
Sales Manager - Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Data Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Vietnam
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager - Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Head of Production
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Site Management Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
E-Commerce Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ELENA MIRO'
Head of Merchandising & Buying
Tempo Indeterminato · ALBA
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Area Manager - Sicilia
Tempo Indeterminato · PALERMO
PATRIZIA PEPE
Digital Adversiting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
Di
Reuters API
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
3 mag 2022
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La perdita netta di Amazon solleva domande: ha costruito troppi magazzini?

Di
Reuters API
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
3 mag 2022

Negli ultimi anni, Amazon.com Inc. ha speso miliardi di dollari in nuovi magazzini che ne hanno ridotto i profitti, spiegando agli investitori di non aver altra scelta se non quella di soddisfare la domanda sempre crescente dei consumatori. Ne è emerso che Amazon potrebbe aver costruito troppo, e troppo presto, dicono gli analisti.

DR


Il più grande rivenditore online del mondo ha riferito la scorsa settimana di aver avuto ben 2 miliardi di dollari di costi incrementali dovuti all'eccesso di capacità di stoccaggio e trasporto, un cambiamento diametrale rispetto a solo due anni fa, quando Amazon ha dovuto respingere le merci dei commercianti, perché aveva spazio solo per gli approvvigionamenti vitali.
 
La società sta riducendo i piani di spesa in conto capitale per il 2022, ha affermato il suo Chief Financial Officer, Brian Olsavsky. Amazon spenderà meno per progetti di stoccaggio quest'anno rispetto al 2021, mentre gli investimenti nei trasporti saranno da identici a leggermente in calo.

La nuova realtà ha iniziato a emergere a metà del 2021. Amazon si trovava sulla buona strada per raddoppiare la propria rete di magazzini e consegne, atto reso necessario dal fatto che i consumatori avevano abbracciato lo shopping da casa per evitare infezioni da Covid-19 nei negozi fisici. Per la prima volta, lo spazio non era la principale limitazione per il rivenditore americano; era tutto lavoro in più che richiedeva personale. Per le dimensioni di Amazon, ciò ha significato assumere 270.000 lavoratori in sei mesi.
 
Dopo le vacanze di Natale, la domanda dei consumatori è diminuita, come sempre. Le vendite online sono molto scese rispetto a un anno fa, come hanno mostrato i risultati economici di Amazon. I negozi fisici sono risultati nuovamente attraenti per i consumatori una volta che l'ondata di Omicron si è placata, e altri ancora hanno dovuto scegliere tra comprare prodotti o rifornire le loro auto con benzina costosissima. Amazon afferma che le abitudini di ordinazione dei clienti sono rimaste le stesse.
 
Tuttavia, Olsavsky ha detto ai giornalisti che la società sembrava essere “sovradimensionata per la domanda attuale”, aggiungendo che Amazon non aveva rimpianti, e dicendo in seguito agli analisti: “Molte delle decisioni per costruire sono state prese da 18 a 24 mesi fa, quindi ci sono dei limiti su quanto possiamo aggiustare, essendo arrivati ormai a metà anno”.
 
David Glick, ex vicepresidente di Amazon, che ora è Chief Technology Officer della società di evasione ordini on-demand Flexe, ha affermato che lo spazio extra non costituisce una sfida importante.
 
“Amazon potrebbe essere andata un po' avanti in termini di capacità di evasione ordini, ma crescerà fino a coprire questa capacità attualmente in eccesso nel prossimo anno”, ha affermato. Potrebbe essere utile ad Amazon anche il nuovo programma per immagazzinare e spedire quelle merci che i commercianti indipendenti vendono direttamente ai consumatori, noto come ‘Buy with Prime’.
 
Amazon alla fine avrà bisogno di questi magazzini, ha concordato Michael Pachter, analista di Wedbush Securities. Ma certamente la rivelazione di Amazon ha trasmesso poca serenità.
 
“Davvero non hanno previsto quanto sarebbe successo quando hanno costruito tutti questi centri di distribuzione?”, si è chiesto Pachter, osservando come Amazon in soli 24 mesi abbia raddoppiato la propria capacità complessiva di stoccaggio raggiunta nei precedenti 20 anni. “Perché non farlo in 48?”.
 
L'utile operativo di Amazon è sceso del 59%, a 3,7 miliardi di dollari, nel primo trimestre, mentre un calo del valore delle azioni del produttore di veicoli elettrici Rivian possedute da Amazon ha comportato la prima perdita netta della società dal 2015.

© Thomson Reuters 2022 All rights reserved.